L’ultimo ecoweekend di novembre tra mirto, Valle dell’Inferno, Festival sostenibile e laboratori natalizi

Trekking nella Valle dell'Inferno

Si avvicina dicembre e qualche iniziativa guarda già al Natale, tra mercatini e presepi. Il fine settimana, però, resta il momento ideale per qualche giro fuori porta e momenti di relax, tra trekking e visite guidate. E del festival “Io scelgo il Pianeta”.

Ecco la tradizionale carrellata di appuntamenti dedicati all’Ecoweekend. Come sempre, l’invito è quello di rivolgersi in anticipo ai promotori degli eventi, per conoscere modalità di partecipazione ed eventuali limitazioni per misure anti-Covid.

Il festival sostenibile

“Io scelgo il Pianeta”. È questo il titolo della prima edizione del festival dedicato al tema della sostenibilità ambientale, in programma fino al 5 dicembre all’interno dei teatri Kursaal Santalucia e Margherita e in altri luoghi di Bari. L’evento affronterà i temi della salvaguardia dell’ambiente spaziando dagli incontri tematici alle esposizioni, dalle performance artistiche alle attività di sensibilizzazione e coinvolgimento del territorio, sotto la direzione scientifica di Marco Cattaneo, direttore di National Geographic Italia e delle riviste mensili di settore Le Scienze e Mind.

“Io scelgo il Pianeta”, un momento della presentazione

Dieci giorni dedicati al pianeta, con sedici incontri di approfondimento in compagnia di ospiti illustri, come docenti, divulgatori scientifici, giornalisti e fotografi, la proiezione di sei documentari e quattro mostre: “Archeoplastica”, “Poster for Tomorrow: A Planet for tomorrow”, “Il pianeta di Greta” e l’esclusiva mostra internazionale “Planet or Plastic?” prodotta da National Geographic.

Tra gli appuntamenti del weekend, sabato al Kursaal (ore 19.30) “Il clima dopo Glasgow”, con  Serena Giacomin e Marco Cattaneo. Domenica (stesso luogo, stesso orario) “La salute del Mediterraneo” con Giovanni Chimienti, e Marco Cattaneo.

Gli incontri e le proiezioni del festival sono gratuiti, previa prenotazione sul sito www.ioscelgoilpianeta.it e fino ad esaurimento dei posti disponibili. L’accesso sarà consentito solo con mascherina e green pass.

Valle dell’Inferno

Nella giornata di sabato, dalle 9.30 si va in uno dei valloni del Gargano più suggestivi:  è in programma il Trekking a Valle dell’Inferno (San Giovanni Rotondo).
Verrà illustrata la storia di questa valle, a cominciare dall’origine del suo nome, tra collegamenti agli strapiombi, alle alte temperature estive e a qualche episodio legato al passaggio in zona di San Camillo de Lellis.  Vegetazione rada, grandi caverne frequentate dalla preistoria, curiose forme della roccia che ospitano diverse specie di rapaci, molto sensibili alla presenza umana. Info www.garganonatour.it

Domenica del Mirto

Un gastro-trekking esperienziale a Lesina. Domenica 28 novembre, come da tradizione in questo periodo, si va a raccogliere il mirto nella macchia mediterranea che abbonda lungo le coste, proprio per preparare il gustoso liquore. La scoperta di questa pratica avverrà dopo aver attraversato il lago in barca (in collaborazione con Lagobus) per conoscere le tecniche di pesca tradizionali, come la paranza, e dopo aver camminato sull’istmo di Lesina verso il relitto della nave Eden V, arenatosi qui misteriosamente oltre 30 anni fa. Dopo la raccolta del mirto, si torna a Lesina per conoscere la cucina tradizionale lagunare e
assistere alla preparazione del liquore tradizionale a partire dalle bacche del mirto. Info 3931753151.

Ghost experience

Nuovo appuntamento con il Trekking notturno e la “performance invisibile” a Coreggia (Alberobello). Domenica dalle 17 c’è una Ghost experience: in piena natura avvolta dal buio e con l’aiuto del “teatro invisibile” verrà raccontata una storia senza tempo, un viaggio nel mito e nella leggenda tra superstizione e folklore, in un’escursione notturna lungo i sentieri dell’acquedotto fino al suo ponte più alto e maestoso dove in passato deve essere accaduto qualcosa di molto misterioso. Info pugliatrekking.com

Canyon explorer trekking

A Castellaneta, spostandosi verso l’arco ionico si incontra quella che viene definita “la terra delle Gravine”, dove antichi fiumi fossili sono la mastodontica traccia del passaggio dell’acqua verso il mare. E’ il Canyon Explorer Trekking verso il fondo della gravina, in programma domenica dalle 9.

La cittadina di Castellaneta sorge su una delle più belle gravine in Puglia, un fiume verdeggiante di specie arboree, di ecosistemi quasi intatti e pareti rocciose sul vuoto. E’ questo il contesto di un tipo di trekking denominato “raid” con il quale ci si pone l’obbiettivo di una vetta o di un punto di interesse percorrendo pochi chilometri in favore di un importante dislivello. In questa esplorazione si percorre il risalto roccioso a strapiombo dell’ansa dell’antico fiume fino a discendere le sue pendici attraverso meraviglie geologiche e naturalistiche fino a raggiungere l’acqua. Un breve trekking su corta distanza che richiederà un buon impegno fisico e ricompenserà con le sue bellezze. Info pugliatrekking.com

Archeotrekking e presepi

Puglia ArcheoTrekking – Tra Querce e Eremi

Tra gli appuntamenti del weekend di PugliArte, sabato 27 alle 10 Puglia ArcheoTrekking – Tra Querce e Eremi. Un percorso volto a riscoprire luoghi nascosti, che raccontano di radici, di riti antichi, di un passato che è stato e che non può essere dimenticato, luoghi di straordinario impatto emotivo per i partecipanti, guidati sapientemente da PugliArte in un viaggio a ritroso nel tempo.

Sabato 27 ore 10.30 appuntamento con l’itinerario “Bari e le Edicole Votive con laboratorio del Presepe”. Le edicole votive sono testimonianza di differenti stili artistici, impregnati di paganesimo. Questo insolito viaggio tra il sacro e il profano, arricchito da curiosi aneddoti, attraversa i vicoli, le strade e le corti della città vecchia, mostrandone gli aspetti più intimi.

Ci si sposta anche fuori regione. Domenica 28 ore 10.00 appuntamento con “Lucania Archeo Trekking – La Murgia Materana”. Un territorio suggestivo, apparentemente desolato, ma che nasconde ricchezze naturalistiche e testimonianze storiche di eccezionale valore.

Domenica 28 (ore 10.30) c’è anche l’appuntamento con “Lupommini e altri misteri: le leggende di Conversano“. Una visita guidata teatralizzata con racconti sui misteri della città di Conversano. Scopriremo vicoli e ascolteremo storie note e poco note. Partendo dai piedi della collina, attraversando il borgo ottocentesco, cammineremo lungo Casal vecchio scoprendo i vicoli a spina di pesce che lo contraddistinguono coi suoi riti antichi e, salito il pendio verso il municipio, scenderemo nel Casal nuovo. Pasquale D’Attoma dopo aver curato i testi sulle leggende e le streghe di Bari, torna a raccontare della tradizione, di storie particolari e uniche come il culto della Madonna del Basilico e la leggenda dell’ultimo Lipommine.
Per prenotare:  3403394708 o info@pugliarte.it

Mercatino chiacchiere e frutta

Ad Adelfia orna il tradizionale mercatino chiacchiere e frutta dal 27 novembre e per tutti i sabati successivi fino al 18 dicembre si tratta di un evento caratterizzato dalla presenza di produttori agricoli locali e artigiani di qualità dalle clementine IGP Puglia all’olio extravergine di oliva mandorle della cultivar Filippo CEA vini delle cantine di Adelfia fichi e Mieli prodotti nel nostro paese farinet ortaggi biologici e prodotti in idroponica oltre a presepi ed articoli natalizi fatti a mano un evento unico nel suo genere ad Adelfia nella vecchia stazione ferroviaria.

Una ciurma di uomini tra terra e mare

Il frantoio semi – ipogeo

Domenica 28 novembre sarà possibile visitare uno dei tesori di cui il Salento è ricchissimo.
Il frantoio semi ipogeo di Palazzo Sciurti, a Borgagne, sarà aperto dalle ore 9 alle 13.
Un racconto di macine, vasche per la molitura delle olive, storie di uomini e animali. Qui la “ciurma” lavorava con ritmi incessanti per produrre “l’oro giallo” tanto ricercato dal mercato. E si scoprirà anche perché i frantoiani erano conosciuti come “ciurma”.

Info 3498067219 e retevivarch@gmail.com

Qui gong

Esistono varie discipline, sempre più diffuse, finalizzate al benessere e i soci Murgia Enjoy, da anni impegnati nella promozione del territorio, hanno più volte organizzato eventi escursionistici-culturali ritenendo fondamentale la pratica di queste discipline a stretto contatto con la natura. Con gli eventi proposti in passato Murgia Enjoy ha permesso la conoscenza dello Shiatsu, del Reiky, dello Yoga, delle tecniche per il rilassamento guidato, delle discipline bionaturali, dei percorsi per una ricerca interiore e ha ospitato i professionisti più esperti in tali discipline. In occasione dell’evento escursionistico-culturale in programma per domenica 28 novembre Murgia Enjoy permetterà ai partecipanti di conoscere il Qi gong, un’antica pratica cinese per il benessere fisico e psicologico che mediante esercizi corporei e respiratori, accessibili a tutti, aiuta ad acquisire una postura equilibrata, una maggiore flessibilità delle articolazioni ed offre benefici anche alla muscolatura interna, alla circolazione sanguigna e linfatica donando nel tempo serenità, migliore gestione dello stress, creatività e concentrazione.

Il raduno è previsto sul piazzale del Convento di Cassano alle ore 9:00 di domenica 28 novembre 2021. Info murgiaenjoy.it

Ghirlande natalizie ecosostenibili

Ghirlande natalizie ecosostenibili

Oltre ai tradizionali itinerari proposti dalla cooperativa Serapia, la novità è la visita guidata nel giardino botanico di “Lama degli Ulivi” con la realizzazione di ghirlande natalizie profumate ed eco-sostenibili.
Perché il clima natalizio è ormai alle porte e così Serapia e i Vivai Capitanio hanno pensato di guidare il pubblico nella creazione di profumate ghirlande natalizie utilizzando esclusivamente essenze mediterranee e materiali sostenibili. Tutto questo avverrà grazie alla maestria dello staff dei Vivai Capitanio immersi in natura nella splendida cornice del Giardino Botanico di Lama degli Ulivi. E’ prevista inoltre una visita guidata in giardino a cura delle guide di Coop. Serapia. Appuntamento fissato per domenica alle 11, info 3470081412.

Masseria Tagliente

Una intensa esperienza in una delle più belle masserie della Murgia dei Trulli: Masseria Tagliente, nel territorio di Martina Franca. Il percorso è dedicato all’Universo Masserie in tutte le sue valenze, produttive, naturalistiche e architettoniche. La Masseria Tagliente è immersa in boschi con meravigliosi esemplari di querce e arbusti di ogni tipo di macchia mediterranea, caratterizzata da un’elegante area padronale dove spicca il palazzo dimora estiva dei proprietari a cui è adiacente la chiesa, neoclassica, che sul fastigio in facciata è decorata con una statua equestre di San Martino, protettore di Martina Franca.

L’area dei servizi è costituita da una molteplicità di trulli di varie forme e dimensioni, stalle, pagliai, corti di animali, anche trulli abitazione. E poi monumentali, le fogge, i muri a secco e tanti altri particolari da scoprire insieme. Infine, una passeggiata nel bosco per ammirare la natura della Murgia che continua a vestirsi di autunno. Nel corso dell’itinerario si gusterà una merenda preparata dalla operosa massara con formaggi e focaccia e un buon vino novello. Info 3205753268.

Alla ricerca di Babbo Natale

Un tour pensato e interamente dedicato ai più piccoli, alla ricerca di Babbo Natale, scoprendo e riscoprendo le tradizioni natalizie. Attentiaquelledue e Touring Club Italiano-Club di Territorio Taranto, in collaborazione con Babbo Natale-Il Laboratorio, accompagneranno i giovani partecipanti in un percorso ricco di emozioni, con una grande sorpresa finale: il vero Babbo Natale a cui i bambini potranno direttamente consegnare le loro letterine.
Perché le Pettole si chiamano “il cuscino del Bambinello” e perché prima era la Befana, capace di trasformare i muri in ricotta, a portare i doni? Si scoprirà insieme domenica 28 novembre a partire dalle 10. Info 3403042305.

Articoli correlati