Input your search keywords and press Enter.

UE: Vademecum anti spreco

Troppo il cibo a finire nella spazzatura. A dare più slancio al fenomeno sono proprio le famiglie, a cui va addebitato uno spreco pari al 42%, seguite dalle industrie (39%), da catering (14%) e distribuzione (5%). Nel mondo sono quasi un miliardo e mezzo di tonnellate di alimenti a finire nella spazzatura, con 89 milioni nei soli stati dell’Unione Europea. I dati dello spreco alimentare vengono resi noti dalla Fao e l’UE, in occasione della settimana europea per la diminuzione dei rifiuti, lancia un vademecum per risparmiare e aiutare l’ambiente. In primo luogo attenzione alla lista della spesa: da stilare con cura prima di andare al supermercato, va rispettata secondo le reali esigenze senza lasciarsi tentare nella corsa agli acquisti. Occorre fare poi attenzione alla scadenza sulle confezioni mentre in frigo i cibi vanno riposti in contenitori e divisi tra le zone più o meno fredde. É necessario ricordarsi di pulire il frigo almeno un paio di volte al mese per evitare la formazione di batteri. Occhio di riguardo per frutta e verdura: le prime ad andare a male, non devono mai essere esposte ad una temperatura troppo rigida. Nel corso della preparazione dei piatti è buona norma utilizzare sempre prima le confezioni già aperte, cucinare solo quello che serve e gestire correttamente gli avanzi. Altra regola d’oro è quella di tenere a bada la la fiamma: per evitare lo spreco basta abbassarla una volta raggiunta la temperatura desiderata.

Print Friendly, PDF & Email