Tutela dell’ambiente e contrasto dell’abusivismo edilizio

Operazioni della Guardia di Finanza di Taranto a tutela dell’ambiente e di contrasto al fenomeno dell’abusivismo edilizio. I Baschi verdi del Gruppo di Taranto hanno sequestrato due aree contigue, di cui una di 650.000 mq con annessa una stalla per cavalli con copertura di pannelli di cemento-amianto per 1.800 mq e un’altra di 4.000 mq con annesso un capannone munito di copertura di pannelli di cemento-amianto per 1.200 mq. L’operazione è stata condotta a Statte (TA), con l’ausilio del personale appartenente al dipartimento di prevenzione dell’ASL del capoluogo jonico.

Nel corso dell’intervento, i finanzieri hanno rinvenuto altri pannelli di eternit frammentati, macchine operatrici arrugginite, un autoarticolato carico di spugna espansa per coibentazione, una cisterna rivestita di lana di vetro, pneumatici fuori uso ed oltre 2.000 traversine ferroviarie in evidente stato di abbandono sulla nuda terra. Una persona è stata denunziata all’autorità giudiziaria competente per violazioni alla normativa in materia di tutela ambientale (d.lgs. 152/2006).

A Manduria, invece, i Baschi verdi hanno sequestrato una villetta in costruzione, di circa 140 mq, in un’area rurale del comune di San Marzano di San Giuseppe (TA), edificata in assenza di alcuna autorizzazione amministrativa. Il proprietario è stato denunziato alla competente autorità giudiziaria per violazioni al d.p.r. 380/2001 (testo unico in materia edilizia).

PHOTOGALLERY

[nggallery id=117]

 

Articoli correlati