Turismo sostenibile: cosa significa fare Green Marketing

Oggi, la sostenibilità assume un ruolo fondamentale nelle dinamiche di mercato (©NEILRAS_shutterstock)

Nel settore turistico una buona comunicazione di ciò che rende green la propria struttura alberghiera può fare la differenza. Ma a volte aziende e organizzazioni si presentano più  verdi di quanto effettivamente non siano. Ecco come riconoscere le pratiche veramente sostenibili

 

L’ultimo Sustainable Travel Report di Booking.com, pubblicato lo scorso giugno, ha evidenziato come il 2020 si è imposto quale punto di svolta cruciale per il settore dei viaggi analizzato dal punto di vista della sostenibilità ambientale. Infatti, secondo tale report, l’83% dei viaggiatori a livello globale ritiene importante il carattere sostenibile del viaggio, e il 61% afferma che la pandemia ha avuto un ruolo cruciale nella consapevolezza data alla propria impronta ambientale. E non è una novità: è da anni che anche i viaggiatori italiani sono sempre più attenti alle tematiche ambientali.

Oggi, la sostenibilità assume un ruolo fondamentale nelle dinamiche di mercato, ed è quindi vitale per le aziende del settore turismo non sottovalutare questo aspetto e prepararsi a rispondere alle necessità dei consumatori. Mirare alla sostenibilità come carattere importante della propria azienda non significa semplicemente mantenere il proprio mercato, ma anche potenzialmente guadagnarne una nuova fetta. Ma cosa significa, per un’azienda nel settore turistico, comunicare efficacemente la propria sostenibilità per attrarre i turisti più attenti?

I benefici per chi investe in sostenibilità nel settore turismo

Molte ricerche sul settore hanno evidenziato come gli operatori turistici che investono in sostenibilità sono tendenzialmente anche quelli che gestiscono al meglio la propria attività. Un’impresa che adotta i principi della sostenibilità è più efficiente innanzitutto perché riduce i suoi consumi in termini di energia, rifiuti, acqua, e via dicendo. Inoltre, dal punto di vista delle risorse umane, un’azienda sostenibile può contare su un personale che performa al meglio, perché vede i propri diritti rispettati e gode quindi di una maggiore soddisfazione e motivazione sul lavoro. Questi aspetti si traducono infine in una maggiore soddisfazione del cliente. Col tempo, tutti questi fattori consolideranno una certa immagine dell’impresa, più sostenibile e attenta all’ambiente, che le permetterà di distinguersi dai competitor e acquisire quindi maggiore competitività. Per fare ciò, è però necessario implementare una strategia di marketing che sia capace di raccontare in modo efficace l’attività dell’impresa e i suoi valori in termini di sostenibilità.

Marketing della sostenibilità: in cosa consiste

hotel_ pexels-mikhail-nilov-7820376
Molte ricerche sul settore hanno evidenziato come gli operatori turistici che investono in sostenibilità sono tendenzialmente anche quelli che gestiscono al meglio la propria attività (foto Mikhail Nilov da Pexels)

Il marketing della sostenibilità, o Green Marketing, è la promozione di ciò che è sostenibile a livello ambientale, con l’obiettivo di essere maggiormente attraenti per i consumatori che valutano positivamente le scelte ecologiche di un’azienda. Nel settore turistico, ad esempio, una buona comunicazione di ciò che rende green la propria struttura alberghiera può fare la differenza nel momento in cui un potenziale ospite è incerto tra due possibili hotel. Questo tipo di pratica, seppure con obiettivi di profitto, nasce prima di tutto dalla consapevolezza dell’effetto nocivo dell’uomo sul pianeta e dalla necessità di affrontare il problema dal punto di vista delle aziende. Le pratiche di green marketing per il settore turistico sono eterogenee, e applicabili a seconda della propria realtà e del target al quale ci si vuole rivolgere:

  • Marketing tradizionale, ma in chiave green. Biglietti da visita, penne, confezioni: tutti i prodotti di marketing basati su materiali ecologici, e creati secondo canoni di sostenibilità, possono essere uno strumento prezioso per il green marketing.
  • Processi produttivi green e trasparenti. È importante comunicare ai propri clienti e potenziali tali, in modo chiaro e senza inganni, i processi produttivi sostenibili alla base della propria attività, dalla produzione alimentare alla gestione, ad esempio, di una piscina o di una spa.
  • Certificazioni ambientali: in un periodo storico in cui sempre più aziende cercano di sfruttare in modo disonesto le potenzialità del green marketing, garantire la propria sostenibilità ambientale attraverso certificazioni è una risorsa da non sottovalutare per le realtà imprenditoriali davvero sostenibili.

Green Marketing VS Greenwashing

Una volta compreso cosa significa fare marketing in modo sostenibile, non sarà difficile capire come non sempre una strategia di comunicazione volta a sfruttare le tendenze è effettivamente veritiera. Non è raro che aziende e organizzazioni sfruttino la popolarità della sostenibilità tra i consumatori per “vendersi” più verdi di quanto effettivamente non si sia. Si tratta del cosiddetto “Greenwashing”, ossia quella comunicazione messa in atto dalle aziende che fanno proprie determinate virtù legate alla sostenibilità ambientale, creando un’immagine green che non corrisponde effettivamente alla realtà delle cose. Lo scopo è infatti puramente commerciale, per aumentare l’appeal nei confronti dei clienti e di conseguenza i propri profitti. Questa tendenza al Greenwashing rende più difficile, per le aziende che davvero vogliono essere sostenibili, comunicare in modo credibile la propria identità green. La recente esplosione di servizi turistici attenti alla sostenibilità ha portato ad una importante mancanza di fiducia da parte dei consumatori, che, sempre più abituati a vedere attività di Greenwashing, talvolta tendono a sentirsi presi in giro. È per rispondere a tale incertezza che sono stati creati strumenti per valutare il grado di affidabilità delle pratiche sostenibili, con l’obiettivo di assicurare e implementare determinate performance ambientali.

Articoli correlati