Turismo, rifiuti e mare, l’iniziativa di Assoutenti per i più giovani

Iniziativa di Assoutenti questa estate sulle spiagge per sensibilizzare i giovani all'economia circolare sensibilizzare i

Estate: al via progetto nelle località turistiche di mare per educare i giovani al rispetto del mare e dell’ambiente e ridurre rifiuti plastici. Iniziativa di Assoutenti per festeggiare la legge “salva mare”. Pescatori protagonisti dell’educazione ambientale

 

Si chiama “Costruiamo Circol@are” il progetto promosso da Assoutenti in collaborazione con Enea, Ispra, Corepla e Coldiretti Pesca, che partirà questa estate e andrà avanti tutto l’autunno in diversi approdi turistici italiani e finalizzato a ridurre i rifiuti plastici e salvaguardare il nostro mare attraverso l’educazione ambientale dei più giovani.

Una iniziativa che vedrà coinvolti in prima persona i pescatori italiani attraverso iniziative itineranti e laboratori con le scuole che interesseranno diverse località di mare del territorio.

«L’obiettivo principale del progetto è quello di aumentare la conoscenza e l’educazione ambientale dei cittadini, specie i più giovani – dichiarano Furio Truzzi presidente di Assoutenti e Roberto Spera, responsabile della green e blue economy dell’associazione – tramite attività di contrasto allo spreco di risorse e all’inquinamento di spiagge e acque, attraverso una campagna educational itinerante intergenerazionale tra pescatori (“i nonni”) e gli studenti (“i nipoti”)».

Il progetto coinvolgerà diverse spiagge italiane: oltre a Gallipoli in Puglia, Ravenna, Cesenatico, Conero, Mazara del Vallo, Vibo Marina, Portici, Camogli e Noli saranno protagoniste di ‘Percorsi di educazione circolare’ in cui si spiegherà l’importanza di contrastare la produzione di rifiuti plastici che inquinano i nostri mari distruggendo l’ecosistema, e di tutelare le nostre spiagge attraverso i nostri comportamenti quotidiani.

 

Articoli correlati