Turismo in Puglia, firmato accordo al BTM tra Politecnico e Pugliapromozione

L’accordo mira ad un nuovo turismo più consapevole, sostenibile, razionale, moderno

 

Competenze. È ciò su cui deve puntare il settore turistico pugliese. È questo uno dei principali obiettivi ai quali punta l’accordo sottoscritto alla fiera BTM Italia, in Fiera del Levante, dal direttore generale di Pugliapromozione Luca Scandale e dal rettore del Politecnico di Bari Francesco Cupertino, con la partecipazione dell’assessore al Turismo della Regione Puglia Gianfranco Lopane.

Le finalità dell’intesa prevedono di sviluppare accordi e relazioni istituzionali con gli Organi di Alta Formazione del territorio pugliese, Università e Politecnico, attività che rappresenta uno dei capisaldi del Piano Strategico del Turismo, in accordo con le linee programmatiche dell’Assessorato al Turismo della Regione Puglia e del Dipartimento Turismo e Cultura. Un rafforzamento delle relazioni fra Piano Strategico Regionale del Turismo e sistema della pianificazione del territorio regionale alle diverse scale, orientato a promuovere forme sostenibili di sviluppo del turismo.

Questa nuova attività avviata dal Politecnico di Bari e Pugliapromozione suggella il riconoscimento dell’interesse comune a mantenere e sviluppare forme di collaborazione in partnership per lo svolgimento di: attività di ricerca, sviluppo tecnologico ed innovazione; attività di didattica e formazione; erogazione di servizi a supporto del territorio.

Considerate le rispettive aree di attività e competenze, Politecnico di Bari e A.Re.T. Pugliapromozione hanno convenuto che la collaborazione potrà riguardare i seguenti ambiti: rafforzamento delle relazioni fra Piano Strategico Regionale del Turismo e sistema della pianificazione del territorio regionale alle diverse scale, orientato a promuovere forme sostenibili di sviluppo del turismo; strumenti di mobilità sostenibile e innovazione digitale per la promozione del turismo e miglioramento dell’accessibilità e tutela del territorio (ad es. WebGis per il Cicloturismo); modelli di business cooperativi per il turismo sostenibile; sistemi energetici sostenibili per il turismo.

Inoltre, il Politecnico di Bari e l’Agenzia A.Re.T. Pugliapromozione favoriranno la collaborazione reciproca in attività di ricerca, sviluppo e formazione dedicate a: supporto all’A.Re.T, nello sviluppo di strategie; collaborazione per studi e ricerche, che possono concretizzarsi nell’attribuzione di tesi di laurea, borse di studio; lancio di iniziative di sperimentazione e casi pilota, incluse commesse di ricerca; consulenze tecnico-scientifiche incentrate su temi specifici o relativi a problemi contingenti.

È prevista la possibilità di partecipazione congiunta a programmi di ricerca nazionali e internazionali; supporto per il design e la progettazione di allestimenti fieristici per la realizzazione dello stand Puglia; svolgimento di tirocini a favore di studenti e neolaureati del Politecnico; organizzazione di visite e stages didattici indirizzati agli studenti; organizzazione di conferenze, dibattiti e seminari; condivisione di temi per l’erogazione di borse di studio.

“La Regione Puglia, con Pugliapromozione – ha detto l’assessore Lopane – punta a stringere accordi con gli enti che si occupano di formazione per favorire la ricerca di nuove figure professionali, di nuove competenze che il mercato richiede e che contribuiranno al potenziamento quantitativo della nostra offerta turistica. Con il Politecnico discuteremo di mobilità sostenibile, di aggregazioni territoriali, discuteremo anche del modo con cui favorire l’organizzazione fieristica. Tutto ciò non potrà che portare risultati positivi per la Puglia intera”.

“Il Politecnico – ha detto il rettore Cupertino – metterà in campo capacità e conoscenze scientifiche legate alla mobilità sostenibile con riferimento alle aree protette, ai siti turistici e archeologici bisognosi di tutela, attingendo a contenuti sviluppati nel Progetto europeo MOST, Centro Nazionale per la Mobilità Sostenibile legate a soluzioni per la mobilità lenta, al cicloturismo, alle infrastrutture. Altro tema sarà quello dell’energia. Gli insediamenti turistici, le infrastrutture sono energivore con forte impatto ambientale. Qui la necessità sarà quella di ottimizzare risorse tra produzione e consumi. In questa direzione il Politecnico potrà attingere ad un altro progetto europeo dedicato al tema dell’energia e che lo vede protagonista coordinatore nazionale: NEST (Network for Sustainable Transition). Inoltre, Pugliapromozione potrà attingere alle capacità dei nostri studenti di architettura e design per la progettazione degli stand di rappresentanza della Puglia nel mondo”.

“Raccolgo la disponibilità del Rettore – ha aggiunto Scandale – In sinergia col Politecnico potremo, per esempio, ripensare il concetto di stand nelle fiere. Ci siamo già distinti alla BIT di Milano per l’innovazione dell’allestimento, crediamo che con il corso di Architettura potremo fare ancora di più, e meglio. L’Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione di concerto con l’Assessorato al Turismo della Regione Puglia ha già avviato accordi con le Università. Ma, per la prima volta si dà avvio a un percorso di collaborazione di durata triennale con la finalità di sviluppare congiuntamente tematiche relative allo sviluppo del turismo basato su obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale economica, rispettando le mission istituzionali dei rispettivi enti. Le varie attività di volta in volta saranno definite mediante la stipula di appositi progetti attuativi che richiameranno i temi dell’Accordo quadro”.

Articoli correlati