Turismo delle radici, e gli italiani tornano sui luoghi delle loro famiglie

La sala convegni del Dipartimento jonico dell'Università "Aldo Moro" di Bari ospita mercoledì 17 aprile il primo Meeting internazionale sul Turismo delle Radici (foto Facebook)

A Taranto il primo Meeting Internazionale sul “Turismo delle Radici Italiane nel Mondo” e presentazione del “Rapporto Italiani nel Mondo” della Fondazione Migrantes. La nuova narrazione di Taranto verso la cittadinanza globale. Anche Ambient&Ambienti offre il suo patrocinio

 

In occasione dell’ “Anno delle Radici Italiane nel Mondo“, designato per il 2024 dal Ministero degli Affari Esteri, mercoledì 17 aprile dalle 9:00 alle 20:00 si svolgerà a Taranto il primo Meeting internazionale sul Turismo delle Radici. L’appuntamento è al Dipartimento Jonico dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro – Via Duomo 259.

Inoltre, alle 15:00 sarà presentato il Rapporto Italiani nel Mondo della Fondazione Migrantes, con la sua curatrice Delfina Licata.

A ideare e curare il Meeting, la giornalista Tiziana Grassi, per molti anni autrice di programmi di servizio per gli italiani all’estero a RAI International, presidente dell’Associazione “Turismo delle Radici a Taranto e provincia”.

La giornalista Tiziana Grassi , ideatrice ed organizzatrice dell’evento

La giornata di studio, di testimonianze e progetti ha l’obiettivo di creare o implementare stabili connessioni culturali e socio-economiche tra le “due Italie”, ovvero tra le comunità italiane dentro e fuori i confini, riconoscendo e valorizzando l’incommensurabile patrimonio affettivo e identitario costituito dalla diffusa presenza dei connazionali nel mondo, giunti oggi sino alla quinta generazione, che hanno coltivato legami profondi con i luoghi di partenza dei loro antenati. A riprova di questo legame, le 16 postazioni di collegamento realizzate su tutto il territorio degli Stati Uniti per seguire la giornata di studi e permettere alle comunità italiane di partecipare ai lavori.

Gli interventi

Il Meeting sarà aperto dai saluti del Prof. Paolo Pardolesi, Direttore del Dipartimento Universitario Jonico, Loredana Capone Presidente del Consiglio Regionale della Puglia e dai rappresentanti del Comune di Taranto e della Provincia di Taranto, rispettivamente Assessore alla Pubblica Istruzione e Università Desirée Petrosillo e Consigliere Provinciale Goffredo Lo Muzio. Seguiranno gli interventi – tra i partecipanti ai quattro panel tematici che si articoleranno durante la giornata – di Giovanni Maria De Vita, Responsabile Progetto ITALEA del Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale; Gianfranco Lopane, Assessore al Turismo della Regione Puglia; Aldo Patruno, Direttore Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia; Stella Falzone, Direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto; Stefano Vinci, Coordinatore Corsi Giuridici del Dipartimento Jonico; il Consigliere Regionale Vincenzo Di Gregorio, Presidente Commissione Affari generali Regione Puglia; Giovanni Battafarano, già Sindaco di Taranto e Parlamentare; Sergio Prete Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Jonio – Porto di Taranto; Leonardo Giangrande, Presidente Confcommercio Taranto; Marcello De Paola, Presidente provinciale Federalberghi; Fabio Tagarelli Presidente Fondazione Taranto25; Carmelo Fanizza, Fondatore Jonian Dolphin Conservation; Pierpaolo De Padova, Direttore generale Taranto Opera Festival; Nunzia Nigro, già Project Manager Progetto “Europa InCanto”; Enza Tomaselli “ambasciatrice” di Taranto nel mondo, e numerosi rappresentanti dei comparti economico e turistico-culturale del territorio jonico.

Stabilire ponti di relazioni con gli italiani sparsi per il mondo

“Fondamentale è per la nostra città e la sua provincia, stabilire ponti relazionali con quell’altra straordinaria Italia che ha scritto una pagina fondamentale della storia del nostro Paese – dichiara Tiziana Grassi – una pagina che ho conosciuto da vicino nel mio lavoro a Rai International, fatta di sogni, sacrifici e conquiste, e che oggi si riverbera in oltre 80 milioni di oriundi che aspettano da noi partecipativi segnali di attenzione e accoglienza nelle feconde sinergie tra ‘Restanti e Ritornanti’, come giustamente auspica la ricercatrice sociale Carla Sannicola”

Insieme per fare rete e sviluppare il Turismo delle radici

Ricco e variegato il panel di Istituzioni e soggetti pubblico-privati locali, nazionali e internazionali che hanno risposto all’invito a partecipare a questo Meeting, dal Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE) all’Associazione Nazionale Italiani nel Mondo, dall’Ordine dei Giornalisti Puglia al Gruppo Protezione Civile Taranto e CSV Taranto. Molte le scuole di Taranto e della provincia, insieme alla rete di eccellenze gastronomiche del nostro territorio; tra i numerosi sostenitori, anche Ambient&Ambienti ha fornito il suo sostegno a conferma di quanto sia indispensabile fare squadra per accompagnare attivamente lo sviluppo e la rinascita dell’area jonica parallelamente alla necessità di una nuova narrazione di Taranto e delle sue innumerevoli bellezze.

La sfida oggi per il nostro territorio è fare rete tra aziende, operatori, enti pubblici e associazioni, tutti testimoni attivi delle numerose risorse di cui disponiamo, che sono cultura, tradizioni, natura, enogastronomia, antico senso dell’ospitalità. Siamo dunque la destinazione ideale per il Turismo delle radici, o del ritorno, per accogliere gli italiani nel mondo in un territorio multiforme e tutto da scoprire”.

LEGGI ANCHE: Cammini in Puglia, un successo tutto pugliese

In questo percorso rigenerativo, un ruolo determinante avranno le Associazioni di Pugliesi nel mondo iscritte all’Albo regionale e presenti in tutti i continenti, nell’ambito delle iniziative avviate dal Dipartimento Sviluppo economico della Regione Puglia che ha promosso una collaborazione con Aret PugliaPromozione per realizzare attività mirate alla promozione del Turismo delle radici proprio con il coinvolgimento attivo di tali Associazioni dalla forte spinta  culturale-identitaria.

Con il patrocinio di RAI Puglia e RAI TGR Puglia Media Partner, i panel del Meeting saranno moderati dai giornalisti Salvatore Catapano, Giovanna Chiarilli, Monica Golino, Angelo Di Leo, Michele Tursi.

Ingresso liberoSarà possibile seguire l’evento in streaming attraverso il link ‘zoom riunione’:

https://us06web.zoom.us/j/86701019923?pwd=mOQredkRCkxzqxDtlsYyFhnRlwZpWU.1

ID riunione: 867 0101 9923 Codice di accesso: 389951

 

 

Articoli correlati