Input your search keywords and press Enter.

Turchia, raddoppia la produzione della prima centrale al mondo a ciclo combinato

Grazie al progetto Eurostar, che metterà a disposizione della città di Istambul una potenza complessiva di 878 Mw, la Turchia potrà modernizzare e potenziare l’ormai antiquato sistema di approvvigionamento energetico. Una volta completata, la centrale elettrica Eurostar, che utilizzerà due turbine a gas Frame 9FB, una turbina a vapore e un generatore a vapore a recupero di calore, avrà una produzione di energia sufficiente a coprire il fabbisogno di 2,3 milioni di famiglie di Istanbul. E’ quessto il risultato dell’investimento che General Electric e e l’azienda energetica MetCap Energy Investments in una delle più efficienti centrali elettriche d’europa alimentate a gas naturale. Inoltre il Ministero turco per l’energia ha ufficializzato l’accordo con GE e MetCap per raddoppiare la produzione della Centrale Dervish di Karaman, il primo impianto IRCC (Integrated Renewables Combined-Cycle) mai realizzato al mondo. Ciò consentirà l’aumento della produzione da 570 a 1080 megawatt complessivi, gettando le basi per un secondo impianto che integri la tecnologia FlexEfficiency di GE e la tecnologia solare termica a concentrazione di eSolar.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *