Trekking, ulivi e arte: è il weekend green pugliese

Naturalmente Salento

Le temperature quasi primaverili e la zona gialla in Puglia favoriscono un Ecoweekend all’aperto. Con musei e luoghi di cultura chiusi nel fine settimana, le escursioni e le gite fuori porta diventano una valida alternativa alle mura domestiche. Sempre con l’invito a evitare assembramenti e informarsi preventivamente con i promotori delle iniziative su regole e modalità.

Tra gli appuntamenti di Puglia trekking, domenica 21 si va alla scoperta delle contrade.  A Cocolicchio (Fasano) alla scoperta tra mulattiere e sentieri quasi accennati, per condurre in scorci addormentati nell’immobilità dell’inverno. In questa escursione dai toni caldi – spiegano i promotori dell’iniziativa – “riscopriremo la parte più nascosta della contrada Coccolicchio dove i trulli e i boschi sono incorniciati dai colori invernali”.  Info 347.1152492

Geo trekking

Geotour della bauxite

A Spinazzola, domenica alle 9.30 un vero e proprio geo-trekking alla scoperta delle forme più suggestive e bizzarre del carsismo superficiale e delle conformazione del territorio murgiano. Un geo tour della bauxite, tra bosco e altipiano, dove la geologia ha lasciato il segno quasi artistico in materia di forme e colori, in un percorso di conoscenza e scoperta delle doline carsiche, degli inghiottitoi e delle spettacolari cave di bauxite dove alte guglie di terra rossa contrastano con il blu del cielo e il verde dei pini. Info 3471152492.

Bosco delle Pianelle

Tra gli appuntamenti della cooperativa Serapia, sabato 20 febbraio è in programma l’escursione lungo i sentieri del Bosco delle Pianelle per conoscere le tracce di lupi, ghiandaie, cervi volanti e di altri animali selvatici e per scoprire i segreti delle piante e i loro usi tradizionali, tra maestosi lecci secolari, corridoi di ciclamini delicate felci, incantevoli gallerie di carpini e i profumi dell’autunno e della macchia mediterranea. Info 3665999514

In bici sulla via dell’olio

Cicloescursione nella terra degli ulivi monumentali con visita a un frantoio ipogeo e degustazione di olio.  Punto di partenza della cicloescursione è l’Albergabici, Casa Cantoniera Anas  e Centro Visite del Parco Dune Costiere, con servizio di ospitalità, noleggio biciclette e ciclofficina. Da qui si inizia a pedalare nella campagna tra Ostuni e Fasano lungo il tracciato dell’antica Via Traiana – strada romana che collegava Roma a Brindisi – tornando indietro nel tempo, sino alla preistoria, con la visita al Dolmen di Montalbano, mentre maestosi ulivi secolari guidano fino alla Masseria Li Santuri.

Ciclo-trekking tra gli ulivi monumentali

Come ogni domenica è poi in programma il tradizionale ciclo-trekking a Monopoli nel cuore della piana “olivetata” di Puglia, “dove i grandi verdi patriarchi hanno fatto la storia di un popolo dedito alla terra e al mare”.

Saranno i monumentali olivi della campagna di Monopoli che indicheranno “la giusta via” tra antiche edicole Mariane, muretti a secco e Masserie fortificate. Tra queste si visitano Masseria Conghia, nell’omonima contrada, con le sue imponenti mura e le garitte indispensabili per la difesa del prezioso oro di Puglia preda in passato di popoli ostili che arrivavano dal vicino mare. Si pedala ancora fino a Masseria Mammella altro gioiello incastonato alle pendici della Murgia dove, oltre al corpo masserizio, ammirando un meraviglioso frantoio ipogeo scavato nella roccia, tra i più grandi e ben conservati di Puglia, dove aleggiano ancora la fatica e il sudore di uomini e donne di un tempo. Info 328 6474719.

PugliArte

Per gli appuntamenti di PugliArte, in questo weekend oltre alle iniziative a Bari viene proposto anche un trekking a Corato.

Ma ecco il programma nel dettaglio. Si parte sabato alle 17 con l’itinerario “Bari e le Edicole Votive”, testimonianza di differenti stili artistici, impregnati di paganesimo. Allo stesso orario, appuntamento con “Bari Sotto la Città”, un percorso attraverso i secoli, dalla città imperiale romana a quella rinascimentale, documentato dalle evidenze architettoniche e archeologiche che attestano la millenaria storia di Bari.

Il terzo appuntamento di giornata, allo stesso orario, è con “La poesia di Bari: Di Arco in Arco”: ”Se vi incuriosisce  esplorare le più antiche e caratteristiche viuzze di Bari Vecchia, non perdete questa particolare visita guidata esperienziale. Il visitatore sarà condotto e potrà perdersi nelle splendide viuzze del centro storico, dove incontreremo archi e corti di epoca medievale”.

Domenica 21, come annunciato, alle 9 “Puglia ArcheoTrekking – Piana di San Magno”. SI percorre un tratto meraviglioso del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, immersi tra i colori e profumi della fine dell’inverno, per scoprire insieme la neviera di San Magno, lo Jazzo Tarantini e la serra Cecibizzo.

Altro itinerario di domenica, alle 10.30, è quello con “Bari Parigina”, inoltrandosi nella cosiddetta Bari Nuova, il “secondo centro storico” della città.

Prenotazione obbligatoria a info@pugliarte.it o tramite WhatsApp al 3403394708

Naturalmente Salento

Con Naturalmente Salento e Puglia Routes, sabato 20 si va in escursione lungo il Canyon Ciolo e Il Sentiero delle Grotte Cipolliane.

È uno dei percorsi più suggestivi del Parco Naturale Costiero Otranto – Santa Maria di Leuca guidati da una Guida Ambientale Escursionistica. Si percorrono i sentieri naturalistici attrezzati lungo i due versanti del Canyon naturale, oggi diventato anche importante sito di arrampicata sportiva su roccia. E ancora, si gode del panorama unico dalla vetta per riscendere i gradini naturali in pietra che porteranno a livello del mare alla base del Canyon. Si scopre una barriera corallina pietrificata, risalendo lungo il Sentiero nel cuore del Canyon, sito di arrampicata sportiva molto praticato, osserveremo la Grotta dei Conigli, Grotte delle Prazziche di Sopra, esplorando le Grotte dei Moscerini.

Si osserva la fauna che abita questo particolare ambiente estremo, come uccelli rapaci e rettili scoprendo la particolare flora rupicola che cresce spontanea sulle alte pareti. Si sale poi sino alla cima del Canyon per godere del panorama mozzafiato su tutto il Parco Naturale. Da qui, si ridiscende lungo il costone nord del Canyon, esplorando le suggestive Grotte delle Prazziche di Sotto.

Dopo una pausa si riparte lungo il suggestivo sentiero escursionistico alla scoperta delle Grotte Cipolliane, caratterizzato da pendii rocciosi e una vegetazione tipica a macchia mediterranea, immersi in un paesaggio rupestre mozzafiato, li dove si distinguono evidenti i segni di un architettura contadina ai limiti dell’estremo, con elementi a secco costruiti a picco sulla falesia dove minuscoli orticelli, terrazzi di vite e fico d’India danno vita ad un ambiente di imparagonabile bellezza e ci faranno godere di un panorama mozzafiato. Info 338.7799477

Articoli correlati