Input your search keywords and press Enter.

Tree-Nation “la pianta”

Il progetto "Limay, Nicaragua” utilizza alberi nativi per sostenere e tutelare le specie ambientali locali

Da un lato, la zona di San Juan de Limay, con enormi distese pianeggianti, valli fertili e molto popolate, in opposizione alla regione delle Montagne Amerrique, ed un suolo abbastanza povero ed accidentato; dall’altro, Nord-Passo di Calais – regione settentrionale della Francia dove si trova anche la città di Lilla – che tra il XIX ed il XX secolo è stata sede di una fiorente ascesa industriale limitata dalle Guerre Mondiali e che ha poi fatto fatica a riprendere il passo.Cosa hanno in comune due luoghi per molti versi distanti quanto un oceano? Le piantagioni griffate Tree-Nation, un’organizzazione che, sul proprio sito tree-nation.com, si definisce «un social network gratuito dedicato a combattere il cambio climatico, la desertificazione e la povertà piantando alberi», e a cui hanno aderito – sino ad ora – più di centomila persone e circa 180 imprese impegnate a livello mondiale nel campo della sostenibilità e della tutela naturale.

A Tree-Nation hanno aderito finora 180 imprese impegnate nel campo della sostenibilità e della tutela naturale

Piantagione “made by” Tree-Nation. Qui Nicaragua – L’area circostante la città del Nicaragua è stata teatro di un’opera di riqualificazione, tanto ambientale, quanto economica: è stata infatti realizzata una nuova piantagione, chiamata – per l’appunto – “Limay, Nicaragua”, utilizzando alberi nativi (per sostenere e tutelare le specie ambientali locali) e proteggendo anche i bacini idrografici copiosamente presenti sul territorio. Qui la biodiversità locale è sempre più a forte rischio e le possibilità di calamità naturali sono in costante aumento; una maggiore copertura forestale nelle porzioni di terra  poco o per nulla utilizzate garantirebbe, come ricorda sempre Tree-Nation «un aiuto all’economia locale, aumentando […] lo stoccaggio della CO2 con grandi benefici socio-ambientali». “Limay, Nicaragua” è stata realizzata con il contributo di Taking Root, un’organizzazione no-profit del Canada, virtuosamente inserita in una serie di progetti sociali che hanno la finalità della riforestazione e della riqualificazione ambientale: ed in questo specifico caso va anche sottolineata la preziosa collaborazione dei piccoli agricoltori locali.

Tree Nation a Calais, in Francia, promuove il concetto di "ecocittadinanza"

Piantagione “made by” Tree-Nation. Qui Francia – Il primo progetto europeo di Tree-Nation si situa nella provincia di Calais, e prende il nome dall’omonima regione: “Nord-Pas-De-Calais”. Nella terra con la più bassa copertura forestale di tutto il Paese transalpino e – come ricorda la stessa Tree-Nation – dove «agricoltura e urbanizzazione stanno erodendo gli ultimi frammenti di foresta rimasti», è quindi venuta a galla l’esigenza di organizzare un’azione – volontaria, ma con il contributo attivo delle comunità locali – che, oltre a piantare fisicamente gli arbusti in questa zona, garantendo la preservazione dei boschi esistenti, promuova il concetto di “eco-cittadinanza”.

Piantare alberi, quindi, ma “piantare” anche una nuova mentalità. Anche in questo caso il terreno sembra essere fertile e produttivo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *