Input your search keywords and press Enter.

Trasporti: Ue dà slancio alla mobilità

L’Unione Europea decide di rivoluzionare il settore trasporti. É stato infatti di recente varato un piano d’investimenti da 50 miliardi di euro, che mira a potenziare la mobilità ma anche i settori dell’energia e delle telecomunicazioni. Per quanto riguarda l’Italia le principali novità riguardano l’inserimento nel corridoio baltico-adriatico dei collegamenti ferroviari e delle piattaforme multimodali di Udine, Venezia e Ravenna, nonché dei porti della stessa Ravenna, di Trieste e di Venezia. Al nord è confermata poi la priorità assegnata alla Torino-Lione, al tunnel del Brennero e al collegamento ferroviario Genova-Milano-Svizzera. Nel Mezzogiorno, al potenziamento della ferrovia Napoli-Reggio Calabria si aggiunge l’obiettivo di riammodernare anche la tratta Napoli-Bari. Confermata anche la disponibilità a sostenere il miglioramento del collegamento tra Messina e Palermo. Infine, nel progetto di corridoio mediterraneo, la Commissione Europea prevede la realizzazione entro il 2020 di un collegamento ferroviario tra Trieste e Divaca, in Slovenia. Resta escluso invece dal piano europeo il ponte sullo Stretto di Messina.

Print Friendly, PDF & Email