Input your search keywords and press Enter.

Trasporti trans-europei, Minervini: «Integrare nella rete la dorsale adriatica»

Il Parlamento Europeo ha di recente bocciato l’emendamento che mirava a inserire Bari tra gli Urban node della rete transeuropea di trasporto Ten-T.

L’assessore della Regione Puglia alle Infrastrutture strategiche e Mobilità Guglielmo Minervini (foto) ha constatato, tra le righe del provvedimento, «la rigidità di alcuni indirizzi europei, che ha impedito alla commissione trasporti del Parlamento europeo di cogliere il valore del riconoscimento di Bari come Urban node, non solo per la città ma per l’intero corridoio adriatico».

Bari, già terminale del Corridoio 1 Helsinki – Valletta, avrebbe potuto, con questo ulteriore riconoscimento, agganciare la prosecuzione del corridoio Baltico-Adriatico a sud di Ravenna. «Siamo convinti – conclude Minervini – che la dorsale adriatica sia armonicamente integrabile nella programmazione strategica europea sui corridoi di trasporto. Continueremo a lavorare perché queste ragioni, già condivise dal governo nazionale e dal lavoro dei parlamentari UE Serracchiani, Tatarella e Silvestris, possano trovare accoglienza nelle prossime tappe».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *