Input your search keywords and press Enter.

Tra fiori e mare, da Orsara a Monopoli

Sotto il segno dei “Borghi Fioriti”. E del mare. In questo fine settimana la natura la fa da padrona.

Una panoramica di Orsara di Puglia

Prende ufficialmente avvio il progetto dei Borghi Fioriti che si inserisce in quello interregionale di sviluppo turistico (L. 135/2001, art. 5, comma 5 “Ospitalità nei borghi. Itinerari turistici culturali nei centri storici minori”) al quale ha aderito la Regione Puglia e che proprio fino al 6 giugno concentra maggiormente la promozione e valorizzazione di un campione rappresentativo di borghi rispondenti a specifici requisiti: meno di 15.000 abitanti, con un potenziale di attrazione, collocabili in itinerari tematici di tipo storico-culturale, naturalistico o produttivo tipico.

E tra i tanti nel bando di gara per l’evento/allestimento si è distinto il Comune di Orsara di Puglia (FG), risultato vincitore e dal quale parte questo fantastico viaggio (www.comune.orsaradipuglia.fg.it; numero verde 800.10.68.22). Insomma per Borghi Fioriti vedremo, negli undici comuni pugliesi che hanno aderito, il risultato di questo percorso fatto di tanti colori e “profumazioni speciali”, reso attuabile tramite interventi di arredo urbano, come la sistemazione di aree a verde, di allestimenti floreali, mostre, fiere dei prodotti floreali. Ovviamente i comuni saranno inseriti come già detto nell’itinerario interregionale promosso anche a livello nazionale e internazionale. Oltre Orsara nel circuito ci saranno Alberobello, Arnesano, Bovino, Carpino, Isole Tremiti, Mattinata, Sandonaci, Sant’Agata di Puglia, Specchia e Villa Castelli (info 080.54.04.756).

Monopoli, vista sul porto

Invece dalla kermesse mondiale di olivicoltura Premio Biol scaturisce Biol Fish, la manifestazione internazionale incentrata sull’acquacoltura biologica e la pesca sostenibile in svolgimento a Monopoli (BA) fino a domenica. Il concept nasce nel 2007 come “Programma per il miglioramento della qualità e la valorizzazione dell’olio di oliva e dei prodotti ittici provenienti da attività di pesca sostenibile e da agricoltura e allevamento biologici della costa adriatica”, utilizzando il grande valore simbolico ed evocativo di due prodotti, l’olivo e il pesce, intesi a richiamare l’attenzione sul connubio terra- mare, tra qualità ambientale e qualità del prodotto, tra cultura e coltivazioni.

Il progetto parte dall’Adriatico, ma punta a costruire una rete allargata a tutto il Mediterraneo. Nel programma c’è di tutto: workshop, gastronomia, cultura, proiezioni, teatro e spazio per i giovanissimi. In particolare nel weekend: i laboratori Officine del Gusto, atelier di degustazione del pesce e riconoscimento della qualità dei prodotti ittici passando per l’Osteria BiolFish. Spazio poi alle iniziative culturali cominciando dalle mostre, al Castello Carlo V , “Il mare, luogo di frontiera” (ore 10-12,30; 17-20 ) e quella dedicata al Bioldesign, con i progetti delle scuole di design (Chiesa san Pietro e Paolo ore 18/21). In alternativa, cortometraggi, bioitinerari, ciclo passeggiate (info e prenotazioni al 348.343.21.05) ed ancora altri laboratori ludici per bambini in piazza Palmieri. Infine musica e teatro, ogni sera alle 21,30 in Largo Castello. Patrocinato dal Ministero delle Politiche agricole e dalla Regione Puglia, il BiolFish è organizzato dal Comune di Monopoli col supporto di Coispa Tecnologia e Ricerca e le partnership di CIBi – Consorzio Italiano per il Biologico, Consorzio Puglia Natura e Premio Biol. Info: www.biolfish.info

(Fonte: Portale ufficiale del turismo della Regione Puglia – www.viaggiareinpuglia.it )

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *