Input your search keywords and press Enter.

Torre W350: in Giappone il grattacielo in legno più alto del mondo, la torre dei record

Torre W350 è un grattacielo costruito interamente in legno. Si trova in Giappone ed è il più alto bosco verticale esistente

Torre W350L’architettura italiana si conferma sempre di alto livello, una delle poche eccellenze di cui ancora il Bel Paese può vantarsi. A tutte le latitudini.
È proprio una delle sue opere che ha fatto scuola, fino in Estremo Oriente.
Stiamo parlando di un bosco verticale sulle orme di quello milanese.
Ambient&Ambienti ha già dato ampio spazio alla narrazione del capolavoro edilizio che colora di verde il cielo di Milano, e ha già sottolineato come questo abbia fatto scuola (si consulti, a tal proposito, l’articolo Bosco verticale, natura e sostenibilità in giro per il mondo)

L’ultima prospettiva è griffata made in Japan. È la torre W350.

Torre W350: la torre dei record

Nella capitale nipponica Tokyo sorgerà una torre che si distinguerà dalle altre per due – importanti – caratteristiche.
Numero uno. L’altezza.
Con i suoi 350 metri, distribuiti su 70 piani, sarà l’edificio che più si avvicinerà alla volta celeste.
Essendo un progetto a lungo termine – spiegheremo poi perché – non si sa se nel frattempo potranno essere progettati e realizzati palazzi che andranno a soppiantare questo primato in proiezione futura.
Tuttavia è l’unica costruzione su carta che verrà edificata, vuoi per la precisione e la serietà giapponese, vuoi per il grosso investimento che c’è alle spalle.
Numero due. Il materiale.
Non dimentichiamo che abbiamo parlato all’inizio della torre W350 quale bosco verticale.
Siamo – o meglio, saremo – al cospetto di un grattacielo costruito per il 10% in acciaio (le fondamenta e una parte delle colonne portanti, per ovvi motivi) e per la restante parte in legno.
I balconi inoltre ospiteranno tanto verde, piccole foreste in pochi metri quadri.
Per scelta, certo, ma anche in ossequio ad una legislazione che obbliga le ditte edili a far grande ricorso ai materiali organici.
Come evidenziato in altre occasioni, un successo architettonico legato a doppio filo ad uno ambientale.

Torre W350: Numeri e “cabala” per la Sumitomo Forestry.

La torre W350 è un progetto dell’azienda del Sol Levante Sumitomo Forestry.
L’edificio sarà inaugurato “solo” nel 2041 e il costo previsto – a suo modo anche qui un record – è di 600 miliardi di yen (4 miliardi e mezzo di euro).
C’è una ragione precisa dietro la scelta dell’anno: W350, alto 350 metri, sarà inaugurato proprio in quell’anno perché sarà il 350esimo anniversario dell’azienda.
In un contesto, come quello giapponese, che da più di un decennio sta seguendo e inseguendo un ideale di sostenibilità ambientale, rispetto della natura e con una particolare attenzione ai parametri antisismici, essendo il Giappone un arcipelago di isole a rischio terremoti.
Un unico capo di accusa che viene mosso alla torre W350 è l’utilizzo smoderato del legno, risultato di un processo di deforestazione.
Il confine tra uso e abuso della natura, tra grandiosità architettonica e megalomania antropologica è sempre più sottile.
Importante deve essere sempre l’obiettivo, a sfondo green.
Come il Bosco Verticale di Milano.
Come le altre opere ambientali, a tutto tondo, che prontamente Ambient&Ambienti racconta.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *