Torna Ecomondo per quattro giorni di sfide ambientali (ma anche di business)

Dal 7 al 10 novembre in Fiera a Rimini la 26ª edizione della manifestazione. Oltre 1.500 i brand espositori, per 150 mila mq di superfice espositiva. Più di 300 i buyer di alto profilo provenienti dall’estero e 280 delegati

 

Ormai è tutto pronto per l’inizio di Ecomondo 2023, la più grande fiera della sostenibilità ambientale, il salone leader in Europa sull’economia circolare, attesa a Rimini dal 7 al 10 novembre prossimo nel quartiere fieristico. Un’edizione che sarà ricordata come la più grande ed internazionale di sempre, una quattro giorni di business e stime ambientali da tutto il mondo che riunisce a Rimini operatori professionali da cinque continenti.

Sei macroaree tematiche e quattro distretti espositivi

Saranno sei le macroaree tematiche: Waste as Resource, Sites &Soil Restoration, Circular & Regenerative Bio-economy, Bio-Energy & Agroecology,Water Cycle & Blue Economy, Environmental Monitoring & Control. Dalla valorizzazione dei rifiuti in risorse, alla rigenerazione dei suoli e degli ecosistemi agro-forestali e alimentari, dall’energia ottenuta dalle biomasse all’uso dei rifiuti come materie prime seconde. E ancora: l’intero ciclo idrico integrato e il monitoraggio ambientale, la tutela dei mari e degli ambienti acquei nella loro funzione essenziale per il sostentamento alimentare e le attività economiche dell’uomo.

Trai i temi di punta di Ecomondo trona quello dei rifiuti

Quattro i nuovi distretti espositivi dedicati al tessile, alla carta, all’innovazione il grande spazio dedicato alla Blue Economy: dai desalinizzatori alle tecnologie per la filiera alimentare, alla gestione delle risorse idriche; dalla captazione alla restituzione e riuso in collaborazione con Utilitalia.

Moda etica ed economia circolare si danno la mano a Ecomondo

Il percorso era stato già avviato nella passata edizione di Ecomondo, e per l’edizione 2023 diventa ancora più significativo. Il tessile è stato identificato come una catena di valore chiave, per la quale l’Unione europea ha previsto azioni per promuoverne la sostenibilità, la circolarità, la tracciabilità e trasparenza. Valentino, LVMH, Fendi insieme a Carlo Capasa, Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana e a Sergio Tamborini, Presidente del Sistema Moda Italia, saranno presenti per testimoniare la volontà di accelerare la trasformazione circolare del modello produttivo “Italian Fashion Industry” che punta sulle nuove frontiere dell’ecodesign per una moda sempre più sostenibile.

Il Textile District di Ecomondo ´candida´ la città di Rimini a capitale della moda etica, allestendo uno spazio espositivo dedicato a cui si affianca un ricco palinsesto di eventi che toccheranno tutte le declinazioni della sostenibilità – dall’inclusione sociale alla tracciabilità, dal riuso al riciclo, fino a nuove forme di consumo circolare, come quello dell’affitto dei capi, e ai cambi normativi.

La sfida della Blue Economy

Il distretto espositivo della Blue Economy parlerà in particolare, di pesca e acquacoltura, rigenera-zione dei porti e delle coste, tecnologie di desalinizzazione delle acque marine

Obiettivo di tutti gli attori interessati è dare risposte a queste sfide, con il racconto dei progetti in corso e degli obiettivi ultimi, promuovendo nuovi modelli di business per segnare così lo stato dell’arte sulla gestione dei rifiuti tessili nei comuni italiani. (QUI il panorama di tutti gli eventi)

Il distretto espositivo della Blue Economy parlerà in particolare, di pesca e acquacoltura, rigenerazione dei porti e delle coste, tecnologie di desalinizzazione delle acque marine. L’economia Blue include tutti i settori economici, tradizionali ed emergenti, legati alla valorizzazione delle risorse marine italiane e del Mediterraneo.

Partecipare a Ecomondo significa accedere a un appuntamento di riferimento per incontrare tutti i leader mondiali di questo settore, per conoscere i nuovi trend e le tecnologie e per avere un riscontro dai professionisti che lavorano nel green. Questo e tanto altro in questa vera occasione di aggiornamento sui temi dell’economia circolare e le green technologies. Per tutti.

 

Date: 7-10 novembre; mail: ecomondo@iegexpo.it; Website: ; Facebook: www.facebook.com/EcomondoRimini; Twitter:http://twitter.com/Ecomondo; LinkedIn

Articoli correlati