Tessuti sostenibili, la Finlandia è all’avanguardia

tessuti
La Finlandia, Paese all’avanguardia sul tema della sostenibilità, è alla guida di una vera e propria rivoluzione a favore di nuovi materiali e modelli di business sostenibili per il comparto tessile internazionale

Materiali di ultima generazione, un rivestimento anti-virus e un hub nordico di prossima apertura dedicato al riciclo: tante le soluzioni innovative che la Finlandia mette in campo per l’industria tessile del futuro

Il settore tessile ha un enorme impatto sull’ambiente, per questo trovare nuove soluzioni sostenibili per ogni fase del ciclo di vita di un tessuto è un must. La Finlandia, Paese all’avanguardia sul tema della sostenibilità, è alla guida di una vera e propria rivoluzione a favore di nuovi materiali e modelli di business sostenibili per il comparto tessile internazionale.

 Il circolo virtuoso del tessile

La produzione e il consumo di prodotti tessili impattano in maniera significativa a livello ambientale, climatico e sociale. Danni provocati, da un lato, dalle grandi quantità di acqua, terra, pesticidi e additivi chimici utilizzati nella filiera, e dall’altro, dall’emissione di gas serra e inquinanti nel corso dei processi produttivi. Le materie prime attualmente disponibili non sono più sufficienti a soddisfare la domanda di fibre e tessuti in costante aumento e, dei 92 milioni di tonnellate di rifiuti tessili prodotti su scala globale, il 75-85% viene bruciato o destinato alle discariche (dati Pulse of Fashion industry 2017*.)

In questo contesto, la Finlandia mette a disposizione soluzioni innovative e un know-how d’eccellenza a tutti i livelli dell’ecosistema tessile sostenibile, dando vita ad un vero e proprio circolo virtuoso: dalla gestione dei rifiuti tessili, al trattamento, vendita e utilizzo in ambito B2B e B2C, fino alla raccolta, riciclo e identificazione, e poi di nuovo alla gestione degli scarti tessili.

foresta a Kuusamo (Finlandia)_credit Tarja Hoikkala
Utilizzando fibre tessili a base di legno e mantenendo i materiali già esistenti nell’economia il più a lungo possibile, si può avere un notevole impatto sull’intero sistema globale e sulle filiere tessili (nella foto, la foresta a Kuusamo – credit Tarja Hoikkala)

«Sostituendo le materie prime con componenti riciclati o utilizzando, per esempio, fibre tessili a base di legno, e mantenendo i materiali già esistenti nell’economia il più a lungo possibile, abbiamo l’opportunità di avere un notevole impatto sull’intero sistema globale e sulle filiere tessili», dice Marika Ollaranta, responsabile del programma Bio and Circular Finland di Business Finland, l’organizzazione finlandese per il commercio, gli investimenti, la promozione dei viaggi e il finanziamento dell’innovazione. «Le innovazioni finlandesi offrono soluzioni rivoluzionarie che coprono l’intero ciclo di vita di un tessuto. I Governi, i consumatori e l’industria stessa stanno prendendo coscienza delle sfide e delle opportunità per un settore, quello tessile, molto orientato al monouso, dove è necessario lavorare per creare consapevolezza e cambiare mentalità e comportamenti, così da rendere il ciclo di vita dei tessuti più sostenibile, mantenendo allo stesso tempo un alto livello di qualità e sostenibilità anche in termini di costi.»

I principali esperti finlandesi in questo campo sono Rester, NordShield®, Emmy, Spinnova e Infinited Fiber Company, aziende che mettono a disposizione di tutto l’ecosistema tessile innovazioni Made in Finland. Rester è partner dell’azienda di gestione dei rifiuti urbani della Finlandia sud-occidentale LSJH in un progetto che riunisce il settore privato e quello pubblico nella gestione degli scarti tessili, mentre dalla gestione dei rifiuti alle proprietà dei tessuti, la tecnologia brevettata NordShield® permette un trattamento antimicrobico naturale dei tessuti, privo di metalli pesanti. Infine Spinnova e Infinited Fiber Company hanno ideato degli innovativi processi che permettono di ricavare la fibra dalla pasta di legno e dai tessuti scartati, mentre Emmy Clothing Company ha creato un virtuoso servizio di rivendita dei capi, che permette a tutti gli attori dell’ecosistema di partecipare al prolungamento del ciclo di vita di un tessuto.

 Gestione rifiuti e riciclo: in estate primo hub per la raffinazione tessile nei paesi nordici

In risposta ai crescenti problemi legati ai rifiuti tessili, nel 2025 entreranno in vigore nell’UE nuovi regolamenti sul riciclo dei materiali. La Finlandia ha scelto di non aspettare e iniziare il processo già dal 2023.

Rester, insieme a LSJH, sta aprendo un impianto di raffinazione tessile a Paimio, nel sud della Finlandia. che raffinerà i prodotti tessili a fine vita trasformandoli in fibre di materie prime che potranno essere usate per la realizzazione di nuovi prodotti. Il sito punta a diventare uno dei più grandi impianti di raffinazione tessile del Nord Europa, facendo della Finlandia uno degli hub di riciclo dei paesi nordici. Le due linee di produzione dell’impianto lavoreranno i prodotti tessili post-consumo domestico e quelli pre-consumo, derivanti dal settore B2B. Al suo lancio, l’impianto tratterà in un anno 12.000 tonnellate di prodotti tessili a fine vita. Il piano è di aumentare il volume in futuro per raddoppiarne la capacità.

Nuove fibre riciclabili

 L’azienda tessile finlandese Spinnova produce la fibra direttamente dalla pasta di legno senza dispersione e senza utilizzare sostanze chimiche nocive. La produzione di fibra tessile sostenibile fatta con il metodo di Spinnova crea 0% di rifiuti, 0% di microplastiche e ha emissioni di CO2 e consumo di acqua minimi. «Vogliamo aiutare a colmare il deficit di sostenibilità dell’industria tessile rendendo i materiali a base di cellulosa efficienti dal punto di vista dei costi ed ecologici, così che divengano i preferiti dai brand», afferma Emmi Berlin, responsabile della comunicazione di Spinnova. La collaborazione di Spinnova con l’iconica casa di design Marimekko ha ottenuto un riconoscimento, nella categoria Sostenibilità, agli Innovation by Design Awards 2020 di Fast Company.

 

L’azienda biotecnologica finlandese Infinited Fiber Company è nota per la tecnologia che può trasformare i tessuti scartati in una fibra tessile rigenerata di alta qualità, chiamata Infinna™. Morbida e naturale al tatto, come il cotone alla vista, Infinna™ offre un’alternativa in qualità di prodotto da economia circolare alle fibre tessili convenzionali meno sostenibili che si basano su materie prime vergini. L’azienda è stata recentemente inserita nella lista 2021 “Global Cleantech 100”. «La tecnologia di Infinited Fiber  può essere alimentata con una gamma di materie prime ricche di cellulosa per creare fibre tessili uniche con l’aspetto naturale del cotone ma proprietà superiori. Le fibre create hanno proprietà antimicrobiche naturali, sono biodegradabili, non contengono microplastiche e possono essere riciclate insieme ad altri scarti tessili», dice Petri Alava, cofondatore e CEO di Infinited Fiber Company.

Progetto recupero scarti

Infinited Fiber Company è anche a capo del New Cotton Project finanziato dall’UE, un consorzio di marchi, produttori, fornitori, innovatori e istituti di ricerca che sta aprendo una nuova strada dimostrando un modello interamente circolare per la produzione commerciale di indumenti. Un’innovazione senza precedenti a livello mondiale nell’industria della moda. Per un periodo di tre anni, i materiali tessili di scarto saranno raccolti, selezionati e rigenerati in esclusive fibre tessili a base di cellulosa della Infinited Fiber Company. Le fibre derivanti da materiale rigenerato saranno utilizzate per realizzare tessuti per l’abbigliamento ideato, prodotto e venduto dal marchio globale Adidas e dalle aziende del gruppo H&M.

Uno scudo contro il COVID-19?

 L’azienda biotecnologica finlandese NordShield® ha creato una tecnologia antimicrobica a base naturale che funziona contro batteri, funghi e virus (compresi i coronavirus umani). È priva di metalli pesanti e sfrutta l’antico potere delle foreste nordiche. Nelle sue varie forme, la tecnologia può essere applicata a tessuti e fibre così come a dispositivi medici, plastiche e persino alla pelle. La tecnologia impiegata riduce al minimo il carico chimico sull’ambiente ed è anche competitiva dal punto di vista dei costi”.

legno_credit Eeva Suorlahti
L’azienda tessile finlandese Spinnova produce la fibra direttamente dalla pasta di legno senza dispersione e senza utilizzare sostanze chimiche nocive (credit Eeva Suorlahti)

Il NordShield® BioLayr, lanciato di recente, è una soluzione antibatterica che rende i tessuti antimicrobici in maniera duratura. La rivoluzionaria tecnologia NordShield® Brilliant può essere applicata a molteplici prodotti, come ad esempio quelli per l’igienizzazione di mani, piedi, superfici e persino maschere facciali. I test condotti nel dicembre 2020 e nel gennaio 2021 confermano l’efficacia duratura di NordShield® Brilliant fino a cinque settimane. Prima dell’ingresso sul mercato dei prodotti NordShield® Brilliant, i disinfettanti usavano l’alcol come sostanza attiva per eliminare microbi e germi. Tuttavia, l’effetto dell’alcol è di breve durata; dopo che è evaporato, in genere in pochi secondi, la superficie o la pelle trattata è di nuovo esposta alla contaminazione. I prodotti NordShield® Brilliant contengono alcol per un effetto immediato, ma l’efficacia di lunga durata deriva dalla loro tecnologia innovativa non evapora ma forma una barriera fisica, simile a un’armatura, sulla superficie trattata. La tecnologia è disponibile per i grossisti in tutta l’UE/SEE e in Svizzera.

Riduzione degli sprechi: lunga vita ai nostri vestiti

Emmy Clothing Company è un marketplace online nordico leader nel comparto dell’abbigliamento usato di prima qualità. Il webstore permette ai consumatori, ai rivenditori di abbigliamento e ai marchi di moda di rivendere, scoprire e acquistare in modo facile ed efficiente capi premium, con informazioni chiare e certe in merito alla qualità, alla disponibilità e alle opzioni di consegna. Il controllo qualità è certo e scrupoloso. Tutti gli articoli sono ispezionati a mano e controllati per certificarne l’autenticità. Inoltre, la piattaforma fornisce ai consumatori e ai partner un servizio completamente trasparente rispetto al riutilizzo dei tessuti, e preziose informazioni sulle caratteristiche qualitative dei capi e sull’impatto ambientale dell’abbigliamento.

 

 

Articoli correlati