Input your search keywords and press Enter.

Terza Conferenza sul diritto dell’energia

Le strategie di crescita delle rinnovabili, in tempi di crisi, devono basarsi su un sistema energetico europeo integrato ed accrescere l’efficienza attraverso la competitività. Lo ha sostenuto il presidente e amministratore delegato di E.ON Italia Miguel Antoñanzas, partecipando alla III Conferenza sul diritto dell’energia “Regole e mercato delle energie rinnovabili”, promossa dal GSE e dall’Università degli studi Roma Tre.

Sono state suggerite, a questo proposito, alcune proposte: una visione di insieme del quadro che regola la produzione di energia elettrica, basato su un sistema di incentivazione certo e stabile delle rinnovabili; una riforma della disciplina del dispacciamento (cioè il servizio che garantisce in ogni istante l’equilibrio tra la domanda e l’offerta di energia elettrica) che “responsabilizzi” le fonti rinnovabili rispetto all’attività di previsione e programmazione delle emissioni sui mercati. Un altro aspetto riguarda la necessità di un chiaro coordinamento tra Rete di Dispacciamento e Rete di Trasmissione Nazionale. Un elemento imprescindibile, infine, è una corretta remunerazione delle risorse necessarie a garantire flessibilità ed adeguatezza del sistema.

E’ emerso, infine, che l’Unione Europe ha adottato un sistema che offre grandi opportunità per superare l’attuale mancanza di uniformità nelle politiche energetiche e ambientali. Si tratta dell’Emission Trading Scheme (ETS). Occorre, però, rilanciare questo strumento in vista degli obiettivi di riduzione delle emissioni.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *