Territorio, rigenerazione dei paesaggi costieri della BAT

Trani vista dal mare

Il Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia Barletta-Andria-Trani (BAT), redatto con la consulenza del Politecnico di Bari e approvato lo scorso mese di novembre dalla Regione Puglia, ha consentito la formalizzazione di un apposito protocollo d’intesa mirato alla Rigenerazione e riqualificazione dei Paesaggi costieri della BAT di parte dei circa 50 chilometri costieri di cui dispone la Provincia.

Il documento formale è stato già condiviso da Regione Puglia, Provincia BAT, Comuni Costieri della BAT, Autorità di Bacino della Puglia, Politecnico di Bari e Università G. D’Annunzio di Chieti. La sottoscrizione avverrà oggi, 9 dicembre alle 16, nell’aula delle videoconferenze del Politecnico (via Amendola,126/b). Presenti il Rettore del Politecnico Eugenio Di Sciascio, il presidente della Provincia Bat Francesco Carlo Spina e da Matteo Di Venosa, delegato del Rettore dell’Università abbruzzese G. D’Annunzio. Interverrà anche l’assessore all’Assetto del Territorio della Regione Puglia, Angela Barbanente.

La riqualificazione e rigenerazione territoriale dell’ambito costiero provinciale si ispira a due politiche regionali. Il nuovo Pptr della Puglia (nuovo Piano paesaggistico) prevede specifici finanziamenti per riqualificazione e rigenerazione territoriale dell’ambito costiero; i PIRU (Piani Integrati di Rigenerazione Urbana) hanno come campo d’azione i waterfront urbani.

Il Politecnico e l’Università abruzzese svolgeranno compiti di consulenza tecnico-scientifica. In tale contesto, il Politecnico di Bari ha fornito contributi sul Piano Regionale delle Coste e sui Piani Comunali delle Coste di Mattinata (FG), Manfredonia (FG), Molfetta (BA), Polignano a Mare (BA), Castrignano del Capo – Leuca (LE).

Parte di queste esperienze saranno presentate nel corso dell’incontro odierno. Al momento formale della firma, seguirà un sintetico seminario sul tema della Pianificazione Costiera in Puglia, alla luce delle tante esperienze che si stanno svolgendo sul territorio regionale al quale parteciperanno, esperti di settore, docenti, amministratori.

Articoli correlati