Territorio, incontro sul futuro delle start-up salernitane

Giovedì 6 febbraio si discuterà sul futuro delle start up della provincia di Salerno. L’incontro si terrà all’Università degli Studi di Salerno, presso l’ Aula Nicola Cilento, a partire dalle ore 10. Coordinerà l’iniziativa Nicola Bonadies dell’Associazione Avalon.

L’incontro è strutturato in tre sezioni nell’ambito delle quali si discuterà delle iniziative in corso. Interverrà Massimo Di Filippo, coordinatore Sezione UPSTART 8° Premio Best Practices per l’Innovazione di Confindustria Salerno.Salvatore Esposito e Patrizia Laudano  illustreranno il progetto Maieutica, i risultati raggiunti e le ulteriori azioni di progetto in corso di attuazione.

Nella sezione Le startup si raccontano sono previsti interventi di giovani startupper provenienti dall’intera provincia di Salerno. Interverranno Antonio Bottini (Nenvisol srl), Andrea Pastore (Heliac Technologies), Enrico Adinolfi (Etnx) e Michele D’Elia (Innovazione & sociale).

Di Strumenti e infrastrutture a sostegno dello sviluppo di nuove iniziative tratteranno gli interventi di Maurizio Imparato (crowdfunding), Gianluca Voci (Incubatori e coworking), Roberto De Luca (strumenti e infrastrutture a sostegno di nuove iniziative). Le conclusioni sono affidate a Vincenzo Quagliano, amministratore della QS & Partners, struttura impegnata nell’attuazione di iniziative di sviluppo locale a sostegno della creazione d’impresa su tutto il territorio meridionale.

L’incontro ha l’obiettivo di mantenere vivo l’interesse sulle tematiche dello sviluppo e dell’occupazione sull’ampio territorio della provincia di Salerno, anche attraverso il sostegno ai giovani strartupper. Si intende quindi creare cooperazione tra le iniziative attive e l’avvio di un programma unico a sostegno delle start up. Enti locali ed istituti di credito sono chiamati a creare condizioni competitive per accelerare la nascita di nuove attività e attrarre investimenti nell’intera provincia di Salerno.

Articoli correlati