Input your search keywords and press Enter.

Terreni arati abusivamente nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia

Il personale del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Ruvo di Puglia ha sequestrato 13 ettari di terreni, di cui 4 arati e dissodati abusivamente, in località “Murgia della Città”, agro di Bitonto (BA), territorio di notevole valore naturalistico, paesaggistico e storico-culturale, nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia. I lavori, secondo i forestali, hanno alterato la geomorfologica e la paesaggistica del territorio, infatti, i lavori di dissodamento hanno danneggiamento la vegetazione spontanea che caratterizza la stessa area.

La normativa di tutela del paesaggio che vige in tutti i parchi nazionali dice che è tassativamente vietato il danneggiamento della flora spontanea e la trasformazione dei suoli coperti da essenze selvatiche, al fine di tutelare la componente naturale e salvaguardare l’intero habitat; inoltre l’area distrutta ricade anche nella Zona a Protezione Speciale ai sensi della direttiva 79/409/CEE concernente la conservazione degli uccelli selvatici, quindi, l’intervento abusivo ha causato anche un danno biologico dovuto alla distruzione dell’habitat delle specie di avifauna.

L’esecutore dei lavori di aratura sui fondi rustici, originario di Bitonto (BA) è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *