Input your search keywords and press Enter.

Tecnologie sostenibili per il futuro

Anche quest’anno torna EcoFuturo, il Festival delle EcoTecnologie e dell’Autocostruzione, che si svolgerà dal 26 al 31 luglio presso EcoArea di Rimini (via Rigardara 39 a Cerasolo). L’iniziativa, giunta alla terza edizione, è finalizzata alla condivisione e diffusione di nuovi modi di pensare ed utilizzare le tecnologie. Si tratta di un evento sulla mobilità sostenibile, l’energie rinnovabili, le case ecologiche, il risparmio energetico, le tecnologie dolci, l’open source, il riuso ed il riciclo.

Ecofuturo 2016, la manifestazione sull'energie rinnovabili le case ecologiche, il risparmio energetico, le tecnologie dolci, l'open source, il riuso ed il riciclo

Ecofuturo 2016, la manifestazione sull’energie rinnovabili le case ecologiche, il risparmio energetico, le tecnologie dolci, l’open source, il riuso ed il riciclo

«L’idea – spiega Michele Dotti, uno degli organizzatori – nasce da una lettura precisa  della nostra realtà. Siamo convinti che in Italia ci siano risorse straordinarie e spesso sconosciute nei vari ambiti dell’ecologismo che spaziano dalla ricerca all’impresa, dall’associazionismo alle esperienze amministrative, dall’impegno per i propri territori alla cooperazione internazionale, in molti dei quali possiamo vantare vere eccellenze talvolta di livello mondiale. Manca, però, una visione complessiva che unisca le forze».

Ci saranno momenti dedicati alla costruzione condivisa di una nuova legge per tornare e restare in salute insieme ai parlamentari delle commissioni di Camera e Senato ed ai più grandi medici, terapeuti, filosofi delle medicine complementari, dello sport e delle scienze motorie con il sostegno di Weleda, storica azienda biodinamica. Sarà possibile scoprire un’alimentazione buona e salubre, grazie all’esperienza di Ecor, azienda del biologico italiano ed alle imprese del Consorzio italiano Biogas. Saranno ripercorsi anche i “sentieri” della rinascita della produzione della seta etica con Dorica e della canapa italiana attraverso le filiere produttive della rete di Italcanapa con gli usi ed i benefici, tra cui il filato plastico per le stampanti 3D. Sarà messo a disposizione di tutti il vademecum di Spolveriamoci, prodotto insieme a Mario Tozzi, Luca Mercalli, Jacopo Fo e Valerio Rossi Albertini. Ogni giorno invenzioni e nuove tecnologie saranno trasmesse in diretta streaming. Saranno oltre 140 i relatori. Tra i partner dell’evento vi sono Alcatraz, Italia che Cambia, Coordinamento  FREE, Qual Energia, Ecquologia, ASSIEME, Associazione Comuni Virtuosi, Rete dei Comuni Solidali, Borghi più belli d’Italia e molti altri… oltre a diverse associazioni locali. Per esempio, GIGA sarà presente in una struttura nata apposta che si chiama Ecoarea, un edificio con cinque livelli di altezza ed il tetto inerbito, dove l’energia è rinnovabile e consuma il 70% in meno grazie al legno, ai vetri termici e ad una serie di sistemi.

«La qualità dei partecipanti e le novità che presenteremo – sottolinea Jacopo Fo, ideatore del Festival – fanno sperare in un’ondata di rinnovamento impegnato a costruire macchine e sistemi per un futuro migliore».

Print Friendly, PDF & Email

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *