Tagliati finanziamenti al carbone. WWF: «Riprendiamoci l’energia»

La Banca Mondiale ha intrapreso una storica decisione: i finanziamenti per le centrali elettriche a carbone saranno concessi solo in rare circostanze. L’esempio è stato seguito dalla BEI, il più grande istituto finanziario mondiale: la Banca Europea per gli Investimenti eliminerà gradualmente  il suo sostegno a centrali a carbone e lignite.

Il WWF esprime un primo apprezzamento nei confronti di questa scelta, seppure con qualche riserva. L’associazione invita la BEI a fissare parametri ben precisi per l’accesso ai finanziamenti.

Ha affermato Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia del WWF Italia: «Per avere una seria possibilità di rimanere entro il limite dei 2°C di riscaldamento globale, la BEI dovrebbe rafforzare i suoi standard ed eliminare gradualmente il supporto per tutte le centrali alimentate con i combustibili fossili».

Le altre istituzioni finanziarie devono accompagnare il mondo verso le fonti di energia sostenibile. Il WWF ha promosso la campagna globale Ci tieni al futuro? Riprenditi l’energia! (Seize Your Power): i cittadini possono chiedere a banche e governi di investire nell’energia rinnovabile e nell’efficienza energetica. L’appello si può firmare sul sito WWF.

Articoli correlati