fbpx Skip to content

Tag: terremoto

Terremoti ed eventi estremi, nasce il sistema di monitoraggio

Il progetto europeo ARCH 2020, che vede coinvolta ENEA nella parte italiana, ha monitorato 4 centri storici: Camerino, Bratislava, Amburgo e Valencia   Nasce un nuovo sistema di controllo che permette di monitorate gli eventi estremi nei centri storici. Si

San Giuliano di Puglia, dopo vent’anni i geologi non vogliono dimenticare

Il 31 ottobre di venti anni fa il crollo della scuola a San Giuliano di Puglia. Geologi: non dimenticare i 27 bambini che persero la vita e continuare a lavorare sulla salvaguardia del territorio. seminario di studio e approfondimento per
terremoto amatrice (Vincent Ottaviani)

Terremoto ad Amatrice, sei anni inutili?

Presa di posizione di Antonello Fiore (Presidente Nazionale della Società Italiana Geologia Ambientale): “Nemmeno un’ora di silenzio al giorno basterebbe per commemorare ogni tragedia nel nostro Paese”   “Nemmeno un’ora di silenzio al giorno basterebbe per commemorare ogni tragedia nel
alluvione Bitti_VVFF

Disastri naturali: non è il caso ma l’uomo a provocarli

 Si celebra oggi la Giornata Internazionale per la riduzione del rischio di catastrofi naturali. Il 4 novembre a Genova un evento di SIGEA per ricordare l’alluvione del 2011 “Il 4 Novembre del 2011 a Genova un’alluvione spezzò sei vite e
terremoto_distruzione_marco tassielli

Terremoto in Irpinia. Marco Tassielli: io c’ero

Una squadra di registi, giornalisti, tecnici, funzionari della Rai parte da Bari poche ore dopo le scosse di terremoto dl 23 novembre. Il racconto dei giorni immediatamente successivi al sisma fatto da Marco Tassielli, che faceva parte di quel gruppo
terremoto italia_marcello migliosi pixabay

Terremoto in Irpinia. Fiore (SIGEA): “Conoscere, monitorare, pianificare la manutenzione del territorio”

Antonello Fiore, presidente di SIGEA: “Una strategia efficace deve individuare un percorso che parta dalla conoscenza del territorio e delle sue dinamiche, attui il monitoraggio dei fenomeni, definisca le varie fasi della pianificazione, provveda alla manutenzione programmata del territorio e
terremoto marcello migliosi pixabay

Terremoto in Irpinia. Valletta (ordine geologi Puglia): “Puntare sulla cultura del rischio”

Il devastante terremoto che quarant’anni fa provocò nel 1980 quasi 3mila morti ha lasciato molte ferite non ancora guarite, prima fra tutte il mancato investimento in figure tecniche professionali negli enti pubblici. Il parere di Salvatore Valletta, presidente dell’Ordine Geologi
orologio _terremoto_marco tassielli

Terremoto in Irpinia. Cosa vide Moravia

Spero che il ricordo ci faccia capire gli errori commessi, ma soprattutto ci faccia invertire una tendenza in atto e rilanci i nostri giovani e li formi ad una cultura critica, lungimirante, ricca di conoscenza e competenza. Ne va del

Terremoto Irpinia, dopo 40 anni cosa è cambiato?

Tra terremoti e dissesto idrogeologico, la politica e gli amministratori locali devono agire in fretta per evitare altre tragedie e permettere all’ambiente, devastato dall’intervento umano, di rigenerarsi Dopo 40 anni da quella sera del 23 novembre 1980 è cambiato molto

Edifici a “danno zero”: la soluzione di ENEA contro il terremoto

Il brevetto permette di realizzare strutture sicure esattamente dov’erano, prima che venissero distrutte dal sisma Alle 7.40 del 30 ottobre 2016, in provincia di Perugia, a 9,4 chilometri di profondità, la scossa più forte di terremoto mai registrata in Italia

PARTNERSHIP

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy.