fbpx Skip to content

Tag: Sogin

rifiuti-radioattivi

Depositi scorie nucleari, Puglia e Basilicata insieme

 Emiliano e Maraschio: “Strategia unitaria con la Basilicata”. Appena concluso incontro operativo con il Presidente Bardi Scorie radioattive, la strategia è quella di un’azione comune tra regioni. «O questo problema lo risolviamo insieme, o c’è il rischio che anche il
CENTRALE-NUCLEARE

Sono contrario a siti pericolosi ma voglio sapere, discutere, partecipare, decidere

Il vero no alla determinazione dei siti di stoccaggio dei rifiuti radioattivi deve partire da una conoscenza dei documenti e delle procedure e deve farsi forte di un processo di partecipazione della società civile. Le premesse ci sono. Si fa

Nucleare: il 2021 inizia male per la Puglia

Associazioni e politica insorgono contro la presenza di un deposito nucleare in tre aree della regione, tra le 67 individuate. Da ora 60 giorni per produrre osservazioni C’è anche la Puglia nella carta dei siti potenzialmente idonei (Cnapi) alla costruzione

Rifiuti radioattivi, la Murgia gioca d’anticipo

Incontro tra i sindaci dei Comuni della Murgia, insieme con il presidente del Parco nazionale dell'Alta Murgia e con l’assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia, per lanciare un messaggio forte e chiaro prima che il governo centrale prenda decisioni

Decomissioning: avviato l’iter per lo smantellamento degli impianti nucleari in Italia

Consegnata la Carta delle Aree Potenzialmente Idonee a ospitare il Deposito Nazionale per i rifiuti radioattivi e Parco Tecnologico

Rifiuti, nasce Osservatorio per la Chiusura del Ciclo Nucleare

.

Porti italiani a rischio nucleare

Per un motivo o per l’altro, l’Italia resta un crocevia del transito di materiali pericolosi. L’ennesima accusa ci giunge dall’Associazione Nazionale di Protezione Ambientale Verdi Ambiente e Società, che denuncia l’allarme rischio nucleare nei porti italiani e sconcerto sul caso di La Spezia.

Protocollo tra Sogin e imprese di siti nucleari

.

Il “Treno dell’Inferno”

Un convoglio ferroviario di undici vagoni carichi di scorie nucleari vetrificati, tedeschi partito da La Hague in Normandia è diretto alla miniera di sale di Gorleben, nel centro della Germania. La concentrazione della radioattività di questo trasporto è doppia rispetto all’inquinamento radioattivo dopo la catastrofe di Chernobyl in Ucraina. Gli abitanti delle città lungo il percorso del "Treno dell'Inferno" hanno paura!

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy.