fbpx Skip to content

Tag: scorie nucleari

Rifiuti radioattivi, dal Parco dell’Alta Murgia un altro secco “no”

Presentate ulteriori motivazioni: la candidatura a Geoparco UNESCO, l’approvazione della perimetrazione delle Aree Contigue e il sistema delle gravine Nuove motivazioni presentate dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia per spiegare il secco “no” al deposito di scorie nucleari. Nelle osservazioni di
rifiuti-radioattivi

Depositi scorie nucleari, Puglia e Basilicata insieme

 Emiliano e Maraschio: “Strategia unitaria con la Basilicata”. Appena concluso incontro operativo con il Presidente Bardi Scorie radioattive, la strategia è quella di un’azione comune tra regioni. «O questo problema lo risolviamo insieme, o c’è il rischio che anche il

Comitato sardo No Scorie: riunione a Sassari

Interverranno presidente ANCI Sassari e medico ambientalista

Scorie nucleari: i cittadini vogliono vederci chiaro

Incontro pubblico a Matera

Comitato sardo No Scorie

Mobilitazione contro il deposito nazionale delle scorie nucleari su territorio sardo

Rischio sversamenti radioattivi nella Dora Baltea

Uno dei bacini di stoccaggio di liquido presenta concentrazioni di materiale radioattivo tali che, se sversate nei corsi d’acqua della Dora Baltea con cui è direttamente collegato il sito, non garantirebbero la massima sicurezza ambientale per la popolazione e per le falde acquifere dell'acquedotto del Monferrato

Diminuire le emissioni di CO2: con il nucleare si può

Il nucleare è una di quelle pochissime fonti energetiche, come il solare e l’eolico, che permette di soddisfare una richiesta fondamentale, cioè ridurre le emissioni. Al microfono di Ambient&Ambienti Juan Esposito, ingegnere all'INFN

Treni delle scorie. Ancora proteste

.

Franzoso:”Referendum sul nucleare, perché votare NO”

In termini di produzione energetica e salvaguardia dell’ambiente, le centrali nucleari diventano indispensabili. Perché votare NO al prossimo referendum, ce lo spiega nell'intervista l'onorevole del Popolo delle Libertà Pietro Franzoso

Scorie radioattive: è allarme in Europa

Un trasporto di rifiuti altamente radioattivi è partito questa notte dall’Italia alla volta della Francia. Tre giorni fa il passaggio di un altro convoglio di scorie radioattive dal Belgio. Il 5 novembre scorso è partito da La Hague in Francia, un convoglio ferroviario di undici vagoni di rifiuti nucleari vetrificati che sono rientrati in  Germania. Cresce l'allarme per l'esposizione alle radiazioni e sale la protesta della gente.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy.