Sviluppo sostenibile, AsviS: «Una legislatura ad hoc»

Politica e società italiane sono attente al tema dello sviluppo sostenibile. Il Rapporto ASviS analizza gli obiettivi raggiunti, proponendo nuove strategie

«Gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono ormai lingua franca, il loro contenuto è ben conosciuto da politica e società. Attraverso i 17 goals, l’ONU ha indirizzato la riflessione su nuove forme di collaborazione per business sostenibili. Ma l’Italia ha mantenuto gli impegni? Quali sono le strategie che si devono attuare nell’immediato e nella prossima legislatura?».

sviluppo sostenibile
La presentazione del Rapporto AsviS sullo sviluppo sostenibile

Enrico Giovannini, portavoce di ASviS – Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, ha riassunto così il Rapporto ASviS 2017. Alla Camera dei Deputati, lo scorso 28 settembre, AsviS ha dibattuto sul tema sviluppo sostenibile con il mondo politico. Alla presentazione del Rapporto, sono intervenuti anche Pierluigi Stefanini, presidente ASviS; Marina Sereni, vicepresidente della Camera dei Deputati; Pier Carlo Padoan, ministro dell’Economia.

Obiettivi di sviluppo sostenibile: un traguardo storico

Il 2015 è stato un anno cruciale per la società mondiale. L’ONU, infatti, ha approvato l’Agenda Globale per lo Sviluppo Sostenibile, con 17 obiettivi (goals) da raggiungere entro il 2030.

La ripresa dalla crisi economica è possibile se si valorizza il connubio tra economia, società e ambiente. Le Nazioni Unite chiedono modelli di economia circolare, che combattono la povertà e le diseguaglianze sociali, proteggendo le risorse naturali. Tutti gli Stati sono chiamati a collaborare, senza distinzione tra Paesi sviluppati, emergenti e in via di sviluppo. Il dialogo sullo sviluppo sostenibile, inoltre, deve coinvolgere tutte le componenti della società: imprese, settore pubblico, istituzioni filantropiche, università e ricerca, operatori culturali e dell’informazione.

LEGGI ANCHE: Il festival dell’AsviS sulla sostenibilità

Sviluppo sostenibile in Italia: a che punto siamo?

17 obiettivi sviluppo sostenibile
I 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile

Il Rapporto AsviS fotografa il percorso dell’Italia verso lo sviluppo sostenibile. «L’Italia, come anche il resto dell’Europa – ha commentato Giovannini – è ben consapevole della necessaria svolta imposta dall’Agenda 2030. Le azioni intraprese finora, tuttavia, non sono sufficientemente ambiziose». AsviS segnala miglioramenti sugli obiettivi di alimentazione, consumi, educazione, riduzione dei gas serra e tutela dei mari; di contro, segnala peggioramenti per ciò che riguarda povertà, gestione delle acque, tutela dell’ecosistema terrestre.

«Dalla nostra analisi – evidenzia ancora Giovannini – si evince come l’Italia non riuscirà a raggiungere i 17 Sustenaible development goals, né quelli a scadenza 2020, né quelli riferiti al 2030. Il nostro auspicio – conclude il portavoce di AsviS – è che i futuri programmi elettorali considerino simultaneamente le dimensioni economiche, sociali e ambientali dello sviluppo».

Verso la legislatura dello sviluppo sostenibile: la risposta del Governo

Le azioni verso lo sviluppo sostenibile sono urgenti, complesse e multidisciplinari. Le leggi su ecoreati, consumo di suolo, appalti pubblici e commercio equo (per citarne alcune) si dimostrano importanti, ma ancora troppo circoscritte nei loro ambiti. AsviS ha chiesto al Governo il coordinamento delle strategie da parte della Presidenza del Consiglio dei ministri, oltre a trasformare il CIPE in Comitato interministeriale per lo Sviluppo Sostenibile.

«Il rapporto AsviS – ha risposto il ministro Padoan – contiene molti stimoli per gli ultimi atti del nostro Governo. Nel G7 Finanze di Bari abbiamo introdotto il concetto di crescita inclusiva, che coniuga la sostenibilità economica e ambientale con il benessere sociale. Il Governo reperirà le risorse necessarie e gli strumenti legislativi che valorizzeranno gli obiettivi dell’Agenda 2030: il concetto di sostenibilità – conclude – rende più credibili le scelte del Governo».

POTREBBE INTERESSARTI: Il database AsviS sul raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità in Italia

Articoli correlati