Input your search keywords and press Enter.

Sud, bene differenziata di carta e cartone

Il Sud differenzia molta carta e cartone. E’ il presupposto con il quale si apre oggi la prima edizione degli “Stati Generali del Sud per la raccolta differenziata di carta e cartone” organizzata da Regione Campania e Consorzio nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica (Comieco). L’appuntamento si terrà fino a domani presso il Teatro San Carlo di Napoli.
La carta ed il cartone differenziati e raccolti

La carta ed il cartone differenziati e raccolti al Sud sono s0lo 31,5 kg pro capite

Sarà l’occasione per fare il punto sullo stato della raccolta differenziata di carta e cartone nelle regioni del Mezzogiorno. Gli obiettivi della due giorni di convegni saranno l’analisi dei casi di successo dei Comuni del Sud che hanno saputo e voluto scommettere sulla raccolta differenziata e la presentazione di concrete per risolvere la situazione in un’area caratterizzata da pesanti ritardi ed inefficienze nella gestione dei rifiuti urbani. Un dato indicativo di questa situazione arriva dai risultati 2015: il sud registra un procapite di soli 31,5 chilogrammi, a fronte della media nazionale di raccolta di 51,5 chilogrammi per abitante. Per questo la sessione pomeridiana del 21 ottobre è stata dedicata agli “Stati Generali dei Comuni Ecocampioni del Sud: le buone pratiche per la raccolta differenziata di carta e cartone”. Gli  interventi degli amministratori locali si sono confrontati con la platea sul lavoro svolto nei rispettivi comuni e sui risultati ottenuti. Il pomeriggio si è concluso con un dibattito tra gli “Attori delle buone pratiche per la raccolta differenziata di carta e cartone”, tra cui si segnalano la presenza di Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania, Filippo Brandolini, vicepresidente di Utilitalia, Franco Gerardini, dirigente del Servizio Gesione Rifiuti della Regione Abruzzo, Francesco Iacotucci di ASIA Napoli. Il sabato si terrà la sessione plenaria “Una sfida per l’ambiente, l’industria e le comunità”, a cui prenderanno parte figure di spicco, tra i quali Edo Ronchi, Presidente Fondazione Sviluppo Sostenibile che interverrà su potenzialità e ostacoli allo sviluppo della raccolta differenziata nel Meridione presentando i dati di uno studio sulla raccolta differenziata dei rifiuti urbani nel Mezzogiorno nel decennio 2005-2014.  “L’economia circolare per un nuovo modello di sviluppo industriale” sarà il focus del contributo di Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria. Tra gli altri interventi vi sono quelli del Direttore Generale di Comieco, Carlo Montalbetti, e di Roberto De Santis, Presidente Conai, che illustreranno i piani e le attività messe in atto dal sistema consortile nel mezzogiorno.

Gli Stati Generali del Sud si chiuderanno con il Forum “Perché scommettere sul Sud? Cosa fare, come fare, con chi”, a cui interverranno, tra gli altri, il Vicepresidente Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, il Vicesindaco di Napoli, Raffaele del Giudice, ed i rappresentanti istituzionali delle Regioni e dei Comuni.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *