Input your search keywords and press Enter.

Studenti Campani contro l’Ecomafia

Gli studenti dell’Istituto Galizia di Nocera Inferiore (Sa) trascinano in tribunale un’organizzazione criminale. Tra i capi d’imputazione: il trasporto e lo sversamento di materiali tossici. Si tratta della simulazione di un processo per reato di Ecomafia, organizzato nell’ambito delle attività del Villaggio della Legalità di Casal Velino Maria promosso dalla Bimed, la Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo in collaborazione con il MIUR e la Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, in partnership con il Comune di Casalvelino, il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e i comuni del Cilento. «É stato un modo – ha spiegato la tutor Anna Maria Simeone – per stimolare il senso critico dei ragazzi sulla base di fatti realmente accaduti nell’agro nocerino sarnese negli anni passati e non, come sono abituati a vedere, di una giustizia fatta in televisione. É stata un’esperienza bella ed interessante con la quale gli studenti hanno dimostrato grandi capacità e impegno. Un’iniziativa – conclude – che proseguirà anche il prossimo anno e che vedrà, oltre alla presentazione di un documento-denuncia nei confronti degli adulti per la loro scarsa attenzione alla tutela ambientale, gli studenti stessi diventare sentinelle ambientali del proprio territorio».

Print Friendly, PDF & Email