Input your search keywords and press Enter.

Stop al dissesto idrogeologico in Campania

«Abbiamo appreso dell’approvazione da parte della Regione Campania di un piano di interventi per il dissesto idrogeologico in provincia di Salerno, nel quale, al fianco dei classici lavori di messa in sicurezza di aree a rischio, sono previste anche  azioni e interventi “non strutturali”». Così Francesco Peduto, presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania, ha commentato la decisione di finanziare le aree a rischio sulla SS163 Amalfitana. A cominciare da una prima ispezione e quindi verifica, pulizia e rimozione dei blocchi rocciosi instabili a ridosso della stessa statale e dei centri abitati. A seguire l’installazione di un sistema di allertamento per il rischio idrogeologico e idraulico dei tratti tombati degli alvei della costiera amalfitana (Cetara, Maiori, Minori, Atrani, Amalfi e Positano) e di alcuni alvei del Cilento (Pisciotta, Futani e Sapri). «Sono anni che i geologi campani chiedono interventi di tale tipo – ha proseguito Peduto – e finalmente abbiamo un primo tangibile segno di come si possa fare difesa del suolo e protezione civile preventiva, prevedendo, seppure a livello sperimentale, attività di presidio tecnico e strumentale”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *