Input your search keywords and press Enter.

Squinzi al SAIE 2012: “L’Italia riparte dall’innovazione edilizia”

«Le soluzioni proposte al SAIE sono molto legate all’innovazione e l’edilizia è uno dei settori maggiormente sensibili a questo ambito. Sicuramente la ripartenza del nostro Paese può avvenire principalmente dall’edilizia». Giorgio Squinzi, durante il suo intervento al Salone internazionale dell’industrializzazione edilizia di Bologna, ha così sottolineato il ruolo importante che il settore edilizio riveste nel processo di ricrescita economica dell’Italia, che possiede «un patrimonio immobiliare importante che deve essere adeguato e dobbiamo recuperare, con margini di recupero eccezionali». In sostanza, prosegue il presidente di Confindustria «il tema di SAIE 2012, “Ricostruiamo l’Italia”, è metaforicamente quello che serve al Paese». La riqualificazione edilizia comporta l’impiego di forze lavoro: l’indagine svolta da Cresme e Formedil, ha rilevato che ben un quinto delle imprese giovanili italiane è impegnato nell’edilizia. Proprio ai giovani sono stati riservati ampi spazi di confronto: concorsi internazionali per architetti under 40, mostre e, soprattutto, corsi d formazione professionale.

Durante il SAIE, infine, si è avuto anche modo di apprezzare l’impegno delle ditte espositrici impegnate nello sviluppo di tecnologie edilizie volte all’efficienza energetica e alla sostenibilità ambientale, soprattutto in vista della ricostruzione delle zone terremotate dell’Emilia. A tal proposito, Guido Viale – esperto economico-ambientale, scrittore e giornalista – ha concentrato il suo intervento sulla conversione ecologica del sistema produttivo e sulla svolta strategica dall’energia fossile all’energia solare facendo leva sulla partecipazione dei cittadini e sulla costituzione di Comunità Solari Locali.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *