Input your search keywords and press Enter.

Spinazzola (Bat): la ferrovia che non c’è

Uno snodo ferroviario importante in Puglia rimasto tuttavia in sortina nei collegamenti con il transito delle Ferrovie nazionali. Si tratta di Spinazzola, comune nella provincia Barletta-Andria-Trani, su cui ora pesa il pericolo di soppressione della stazione ferroviaria. Intanto una riunione tra i consiglieri regionali Franco Pastore e Nicola Marmo, con il sindaco di Spinazzola assieme ad alcuni dirigenti del settore trasporti della regione e del settore tecnico di Trenitalia, ha fatto emergere alcune necessità da mettere in atto in breve tempo. «Rivedere i criteri, comprendere i termini del contratto fra Regione Puglia e Trenitalia, e capire perché nel programma regionale dei trasporti si privilegia la via ferrata e poi, sul campo, si compiono altre scelte», è riportato in una nota diffusa dal portavoce Pastore. Quest’ultimo poi sottolinea «la necessità di avviare i lavori di un tavolo di concertazione» utile a chiarire le modalità di intervento per rendere concreti gli obiettivi da raggiungere. «Intanto lunedì scorso – tiene a chiarire ancora il consigliere – la sperimentazione su gomma per e da Spinazzola è partita e i primi disagi non si sono fatti attendere. Piero Vasco, sindacalista Cisl ha evidenziato che per coloro che da Spinazzola devono raggiungere Bari per lavorare è necessario partire all’alba per essere nel capoluogo alle 8.30, senza contare – conclude – il rischio di perdita di 60 posti di lavoro fra tecnici, macchinisti, manutentori che rimarrebbero senza occupazione qualora la stazione, come si teme, chiudesse».

Print Friendly, PDF & Email