Input your search keywords and press Enter.

Spazio: è emergenza rifiuti

Grandi reti magnetiche oppure ombrelloni giganti per raccogliere la “spazzatura spaziale”.

Migliaia di frammenti di varie dimensioni che orbitano intorno al pianeta alla velocità di 28mila chilometri l’ora, sono ormai un grosso problema anche per lo spazio siderale, tanto che scienziati americani del National Research Council che, in uno studio di cui riferisce la Bbc, hanno messo in guardia la NASA da una situazione giudicata ormai di emergenza. In orbita galleggiano frammenti di vecchi razzi, satelliti spenti e, soprattutto, nuvole di particelle causate dalla distruzione di satelliti, come quella che all’inizio di luglio ha investito la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Gli astronauti hanno preso posto nella navicella Soyuz per un eventuale rientro forzato sulla Terra.

La stessa agenzia spaziale americana Nasa conferma che monitora costantemente oltre 500mila frammenti che orbitano intorno alla Terra di cui 150mila di un satellite meteo (?) distrutto dalla Cina; altri detriti sono stati rilasciati da due satelliti entrati in collisione e a ogni altra collisione si crea ancora di più spazzatura.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *