Sostenibilità ambientale con Festival Borgofuturo 2017

Sostenibilità ambientale e sociale sono i temi al centro di Borgofuturo Social Camp, il campeggio-evento che si terrà dal 5 al 9 luglio a Ripe San Ginesio (MC)

Il festival della sostenibilità ambientale a misura di borgo al cui centro ci sarà la figura del “reduce”, cioè colui che riesce a superare una fase critica e si adopera per costruirne una nuova.

Per il Festival Borgofuturo, in programma dal 7 al 9 luglio, sono previsti numerosi eventi che intendono sensibilizzare all’utilizzo sostenibile del territorio.

LEGGI ANCHE: Notte di San Giovanni, ecoweekend magico

La manifestazione, che si svolgerà dal 7 al 9 luglio a Ripe San Ginesio (MC), ospiterà un ricco programma di spettacoli musicali e teatrali, incontri, laboratori e tavoli di lavoro che avranno al centro i temi dell’ambiente, della sostenibilità e del turismo.

Primi ospiti confermati sono il chitarrista tuareg Bombino e il testimone di giustizia Pino Masciari, che insieme a tanti altri contribuiranno alla rappresentazione di un immaginario di resistenza e rinascita.

A introdurre la manifestazione sulla sostenibilità ambientale ci sarà quest’anno Borgofuturo Social Camp dal 5-9 luglio. Un percorso di laboratori “residenziali” con l’obiettivo di creare una comunità consapevole sul tema della sostenibilità ambientale. Scopo è animare il borgo reale e invertire la tendenza allo spopolamento, aggravata dal recente fenomeno sismico.

La manifestazione intende rafforzare la ncessità di ricostruire, integrare, rigenerare per ripartire «contribuire a un processo di ripartenza, che oggi è particolarmente sentito in tutta l’area del cratere». Ha dichiarato Damiano Giacomelli, Direttore Artistico del Festival Borgofuturo.

La quinta edizione di Borgofuturo sarà anche un momento importante per fare il punto della situazione sul ruolo che dal 2010 la manifestazione di sostenibilità ambientale ha avuto nell’innesco di un processo di riqualificazione territoriale. «Il festival è stato un volano per il territorio, soprattutto attraverso il macro-progetto QUI: Borgofuturo, che ha come obiettivi la riqualificazione sostenibile degli spazi del centro storico di Ripe San Ginesio e la valorizzazione delle risorse del territorio». Spiega il sindaco del comune, Paolo Teodori.

Borgofuturo social camp, l’anteprima del festival sostenibile

Teoria e politica della decrescita, agricoltura rigenerativa e comunità in transizione sono i tre percorsi tematici tra cui potranno scegliere gli iscritti al Social Camp. La manifestazione sarà bilingue e si baserà sulla partecipazione attiva, dividendosi in due momenti. Nei primi tre giorni del campeggio (5, 6, 7 luglio) si terranno incontri e attività con esperti, che proporranno nuove modalità di pensare i rapporti umani e i processi produttivi, mentre negli ultimi due giorni il social camp confluirà nel festival Borgofuturo.

Le tecniche agricole sostenibili saranno l’argomento principale del corso di “Agricoltura Rigenerativa”, fondamentale per un approccio alla sostenibilità ambientale. Si progetterà una Food Forest per Ripe San Ginesio, si analizzerà una porzione di territorio comunale per poi iniziare la progettazione, e infine si costruirà un compost toilet.

Il percorso sulla “Comunità in transizione” introdurrà il concetto di Agroecologia, alternativa all’attuale industria agroalimentare, e proporrà il modello di autoproduzione per ridurre l’impatto ambientale.

Produrre e consumare in maniera comunitaria, concepire nuove istituzioni che possano assicurare mezzi di sostentamento per tutti saranno invece i temi da cui si svilupperà il percorso sulla “Teoria della Decrescita”.

Grazie al progetto QUI: Borgofuturo, in collaborazione con la CNA di Macerata, sono stati pubblicati sul sito del Comune di Ripe San Ginesio i bandi per l’affidamento degli spazi di proprietà comunale siti nel centro storico, attualmente inutilizzati, che sono stati ristrutturati e resi efficienti dal punto di vista energetico.

C’è tempo fino al 30 giugno per richiedere uno spazio da adibire ad attività artigianali e prodotti tipici, con lo scopo di valorizzare il Centro Storico e contribuire a rivitalizzare il tessuto sociale ed economico del borgo, anche attivando sinergie con le realtà già operanti.

Maggiori informazioni su Festival Borgofuturo sono presenti sul sito della manifestazione.

Articoli correlati