Input your search keywords and press Enter.

Smog: tra le prime cause di morte in città

É allarme smog nelle città italiane. Il dato emerge da Ecosistema urbano, l’annuale ricerca di Legambiente e Ambiente Italia sullo stato di salute ambientale dei comuni capoluogo italiani, realizzata con la collaborazione editoriale de Il Sole 24 Ore. Elevati i rischi legati alla cattiva qualità dell’aria che, solo nei grandi centri, causa 8.500 morti l’anno, una vera e propria emergenza ambientale per ben 104 comuni capoluogo di provincia. Preoccupazione anche per la congestione da traffico, che vede le città in cima per numero d’incidenti (76%) e feriti (72,6%). Intanto, in oltre la metà dei centri urbani, si continua a fare largo uso del mezzo privato a discapito del trasporto pubblico (a Bari, Catania e Palermo, gli abitanti salgono in media sui bus meno di 100 volte l’anno). Tra gli aspetti che contribuiscono a danneggiare le nostre città compaiono poi il problema edilizia, con abitazioni costruite male o nel posto sbagliato, e la presenza di fabbriche a rischio d’incidente rilevante, presenti in 48 capoluoghi italiani. Nessun miglioramento nemmeno per la dispersione idrica che vede, in media in 50 città, una perdita di oltre il 30% dell’acqua immessa nella rete.

Print Friendly, PDF & Email