Input your search keywords and press Enter.

Smart grid, nuove idee dal Politecnico di Bari

Dal Politecnico di Bari nuove idee per la smart grid, ossia per la gestione intelligente dell’energia. Lo studio, dal titolo Nuovo approccio per la valutazione di affidabilità di Smart Grid, è stato condotto da Valeria Leonarda Scarano di Lucera (FG, nella foto). Ingegnere elettronico, ha conseguito il dottorato in Ingegneria industriale presso l’Università di Firenze; dal 2012, lavora da precaria al Politecnico di Bari, nel laboratorio di Misure elettriche ed elettroniche.

L’ingegner Scarano ha sviluppato modelli matematici che valutano l’affidabilità della rete di energia elettrica: attraverso questi strumenti, si possono quantificare i rischi di black-out e di conseguenza ridurli con interventi di rafforzamento mirati. Questo progetto, osserva il prof Nicola Giaquinto, tutor nelle fasi di ricerca, affronta il problema specifico della continuità del servizio elettrico.

L’Italia è il secondo Paese al mondo per energia fotovoltaica prodotta; in questo settore, la Puglia è la prima regione italiana. Questi numeri rappresentano una grande opportunità per la regione e per il Paese, ma anche un difficile problema gestionale. Il numero molto elevato di piccoli impianti richiede infatti una gestione intelligente dei flussi di energia; le interruzioni del servizio elettrico rappresentano ancora oggi una caratteristica negativa della rete di distribuzione energetica italiana.

La ricerca risulta tra i venti vincitori del concorso nazionale Energie per la ricerca, indetto da Enel Foundation e dalla CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *