Input your search keywords and press Enter.

Smart City: a Bari si fa il punto

É nelle città che si concentrano la maggior parte dei consumi di energia (75%) e delle emissioni di CO2 (80%). Per questo i comuni sono chiamati a definire un nuovo modello di città intelligente – smart – e sostenibile. Un modello incentivato anche dall’Unione Europea con un programma di investimenti pari a 11 miliardi di euro per i prossimi dieci anni. Si tratta di una sfida accolta da numerose città italiane, tra cui Bari, e da oltre 250 città europee. Di questo si è discusso durante il seminario “Smart Cities, le città del futuro. La nuova sfida delle pubbliche amministrazioni”, ospitato dalla Camera di Commercio di Bari. Nel corso dei lavori sono stati illustrati gli strumenti a disposizione degli enti locali per sviluppare ‘città intelligenti’: tra questi il Patto dei Sindaci, che prevede l’impegno ad elaborare e attuare Piani di Azione per l’energia Sostenibile (PAES). I PAES prevedono l’elaborazione di una strategia di sviluppo sostenibile tale da contribuire nel proprio territorio agli obiettivi globali della strategia Europa 2020. Inoltre il percorso verso la smart city è reso possibile da una varietà di elementi di ICT (Information and communications technology) integrati in una soluzione che tocca diverse aree: dai consumi di elettricità, acqua e gas alla gestione dei sistemi di riscaldamento e condizionamento degli edifici, dalla pubblica sicurezza alla gestione dei rifiuti solidi urbani e della mobilità.

Print Friendly, PDF & Email