Sfilano i Misteri, il fascino dei quadri viventi

Sarà una festa di popolo. Domenica 10 giugno migliaia di persone si riverseranno lungo le strade di Campobasso per assistere alla sfilata dei Misteri, le meravigliose macchine di Paolo Saverio Di Zinno che dal 1740 non smettono di entusiasmare. La sfilata che rappresenta scene del vecchio e nuovo testamento coincide con la celebrazione del Corpus Domini ed è diventata un cardine delle tradizioni molisane. Le macchine o ingegni, la cui lega a distanza di oltre 300 anni è ancora molto difficile replicare, furono ordinate a Paolo Saverio Di Zinno dalle Confraternite di San’Antonio Abate, Santa Maria della Croce e della Santissima Trinità. In origine erano 24 ma ne sono sopravvissute soltanto 13. Nel creare i suoi ingegni Di Zinno non volle sacrificare la vita e così affidò ad una robusta lega di ferro e acciaio la funzione di sostenere esseri viventi al posto di statue. Ogni Mistero è costituito da una pesante base di legno nella quale è inserita una struttura verticale in ferro e acciaio sulla quale vengono imbracati bambini che rappresentano angeli, diavoli, sante e madonne.

A creare una maggiore suggestione negli spettatori è proprio quello spettacolo meraviglioso di bambini sospesi nel vuoto. Tra gli ingegni più amati vi è quello del Diavolo e della donzella protagonisti indiscussi di mostre e rassegne d’arte. Sulle note di una marcia tratta dal Mosè di Rossini i quadri viventi si muovono con eleganza per le vie principali di Campobasso. Questo grazie anche a capaci e nerboruti trasportatori. Gli ingegni pesano infatti diversi quintali ciascuno e obbliga a numerose soste. Pochi minuti di riposo e poi il cammino viene ripreso al grido di scannett all’ert!!!!. Gli “scannetti” permettono di appoggiare momentaneamente l’ingegno e consentire ai trasportatori di riposare o di effettuare cambi per i più provati dalla fatica. In successione il pubblico ammirerà gli ingegni di Sant’Isidoro, San Crispino, San Gennaro, Abramo, Maria Maddalena, Sant’Antonio Abate, Immacolata Concezione, San Leonardo, San Rocco, Assunta, San Michele, San Nicola, Santissimo Cuore di Gesù.

Ed ora: scannett all’ert!!! lo spettacolo può cominciare!!!!!

Articoli correlati