Settimana Pianeta Terra, nei luoghi del western all’italiana

La Settimana del Pianeta Terra 2014 (in Italia dal 12 al 19 ottobre, a cura della Federazione Italiana Scienze della Terra), sarà anche nei luoghi del western all’italiana. Una location naturale straordinaria che si trova nell’Appennino centrale ed esattamente nel Parco naturale dei monti Simbruini.

L’escursione consentirà di conoscere gli aspetti geologici di questo settore dell’Appennino centrale, caratterizzato da emergenze geomorfologiche tipiche di questa zona. La Piana di Camposecco è uno dei pianori carsici più spettacolari dell’Appennino. I caratteri morfologici di questi luoghi sono talmente scenografici che il vasto pianoro è stato scelto, in passato, come location per la realizzazione dei più iconici film del filone spaghetti-western: Lo chiamavano Trinità, La Belva, Sartana.

Durante l’escursione si attraverseranno anche i ruderi di Camerata Vecchia, antico paese abbandonato nel 1859 a seguito di un incendio con la piccola chiesa della Madonna delle Grazie. Si potrà vedere anche la piattaforma carbonatica laziale-abruzzese, costituita da rocce calcaree e dolomitiche che si sono deposte tra i 220 e i 65 milioni di anni fa in un ambiente marino poco profondo, del tutto simile a quello degli atolli e delle barriere coralline attuali. La sedimentazione delle rocce in questo bacino marino si interruppe tra i 65 e i 20 milioni di anni fa, lasciando un vuoto nella successione rocciosa, conosciuto come lacuna paleogenica. Questo vuoto è legato all’emersione della piattaforma carbonatica che, in quel periodo, si trasformò in un’isola tropicale.

I ricercatori del Servizio geologico d’Italia illustreranno gli elementi geologici e strutturali, rocce e faglie e i caratteri geomorfologici, tra i quali forme carsiche, inghiottitoi e doline.

Articoli correlati