Input your search keywords and press Enter.

Settimana europea della biotecnologie

Si è svolta oggi, 30 settembre, a Roma, la cerimonia inaugurale della prima edizione della Settimana europea della biotecnologie (European Biotech Week – EBW). Fino al 6 ottobre si renderà omaggio al 60° anniversario della scoperta della struttura del DNA, raccontando le biotecnologie nei loro diversi settori di applicazione.

Assobiotec, l’Associazione Nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie, che fa parte di Federchimica, è il partner italiano della manifestazione e il promotore di numerose iniziative su tutto il territorio nazionale, volte a promuovere il ruolo delle biotecnologie per il miglioramento della qualità della vita.

Previste varie iniziative tra dibattiti, laboratori artistici, spettacoli teatrali, tavole rotonde, laboratori ed un’intera giornata di Porte Aperte a cui hanno aderito 23 realtà operanti nel settore delle biotecnologie.

L’edizione italiana della European Biotech Week ha ricevuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministriì e di numerosi enti territoriali, Regioni, Provincie, Comuni.

La cerimonia inaugurale, organizzata in collaborazione con il Comitato Nazionale Biosicurezza, Biotecnologie e Scienze della Vita è stata dedicata al tema Il contributo delle biotecnologie nei diversi segmenti di applicazione a 60 anni dalla scoperta della struttura del DNA.

Tra i relatori, il presidente di Assobiotec Alessandro Sidoli, che ha dichiarato: «Il nostro augurio è di contribuire ad aumentare la consapevolezza del pubblico e l’attenzione delle Istituzioni sull’impatto positivo che le biotecnologie hanno, e avranno sempre di più, su tutti gli aspetti della vita dell’uomo, dalla salute, all’alimentazione e all’ambiente, nonché un’importante contributo all’economia del nostro Paese, in termini di competitività, valorizzazione e crescita».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *