Input your search keywords and press Enter.

Settimana del pianeta Terra.

La Federazione Italiana Scienze della Terra organizza su tutto il territorio nazionale, la Settimana del pianeta Terra. Dal 14 al 21 di Ottobre, nei musei di ottantatre città italiane, in tutte le regioni, centotrenta eventi da seguire. Al Museo di Storia Naturale di Aquilegia (CA) “sarà possibile osservare da vicino i primi organismi comparsi sulla terra – ha spiegato Rodolfo Coccioni Vice Presidente della Federazione Italiana di Scienze della Terra e coordinatore nazionale dell’evento –  grazie ad un unico percorso che unirà fossili, minerali, conchiglie, insetti ed animali imbalsamati con ricostruzioni paleoambientali e diorami. Ci sarà la storia geologica della Sardegna. Il pubblico potrà incontrare gli studenti di Geologia dell’Ateneo cagliaritano e potrà visitare i Musei del Dipartimento e i laboratori”.

Il Nucleo Ricerca Desertificazione (NRD) dell’Università di Sassari con il Comune di Sassari, l’OSVIC, l’Istituto OIKOS ed InTReGA Srl, presenteranno: “Giornata dell’acqua: un percorso ambientale dalla Tanzania alla Sardegna”. Saranno illustrate le attività e i risultati del Progetto “MAJI – Improving water access project in Leguruki and King’ori ward (Tanzania)” coordinato dal NRD e finanziato dalla Regione Sardegna.

L’argomento di divulgazione riguarderà le tematiche relative alla salvaguardia e al migliore utilizzo della risorsa idrica, inquadrate all’interno di un problema ambientale cogente quale quello della Desertificazione.
L’evento sarà strutturato sulla base di un percorso ideale che partirà dalla conoscenza ambientale e culturale della Tanzania ed arriverà fino alla Sardegna.

Per interviste:

Silvio Seno – Presidente Federazione Italiana Scienze della Terra

– Tel 335 8330625

Rodolfo Coccioni – Vice Presidente Federazione Italiana Scienze della Terra

– Tel 347 35 20122 .

Info: www.settimanaterra.org

Giuseppe Ragosta – Ufficio Stampa Federazione Italiana Scienze della Terra

– Tel. 392 5967459

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *