Input your search keywords and press Enter.

Sequestrato oleificio di Sava per inquinamento ambientale

Con l’inizio della campagna olearia 2011 – 2012, la Guardia di Finanza ha pianificati una serie di interventi di polizia economica e finanziaria. Sotto la lente d’ingrandimento delle Fiamme gialle anche le cantine olivicole e le aziende agricole dell’intero territorio jonico. Nell’ambito dei suddetti interventi, i militari della tenenza di Manduria (TA) hanno individuato un terreno agricolo sul quale un noto oleificio di Sava ha sversato ingenti quantitativi di acque di vegetazione, provenienti dal ciclo produttivo, senza rispettare le modalità di spandimento prescritte dalla legge.

L’intervento dei militari ha interrotto la prosecuzione dell’inquinamento ambientale con la saturazione del terreno, il mancato assorbimento delle acque sversate e la conseguente formazione di pozze e acquitrini mefitici.

Il terreno, per una superficie complessiva di circa 15.000 mq è stato sottoposto a sequestro e un responsabile è stato denunciato a piede libero all’autorità giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *