Input your search keywords and press Enter.

Sequestrato boschetto di latifoglie a Putignano (BA)

Un boschetto di latifoglie di 7,5 ettari è stato sequestrato dagli uomini del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Noci (BA), in località “Sovero” a circa 5 chilometri dall’abitato di Putignano (BA). La misura cautelare è scattata perché circa 2.500 mq della suddetta area sono stati disboscati: gli alberi sono stati sradicati e il terreno dissodato per trasformare l’area in terreno seminativo. Inoltre, è stata creata una pista lunga circa 300 metri compattando rifiuti speciali non pericolosi. I lavori descritti sono stati eseguiti in assenza della prescritta autorizzazione paesaggistica e del nulla osta forestale, necessari in quanto il complesso boscato era sottoposto a vincolo paesaggistico e idrogeologico. l proprietario del bosco,  residente a Putignano, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

Inoltre, le Norme Tecniche di Attuazione del Piano Urbanistico Territoriale Tematico del “Paesaggio” della Regione Puglia prescrivono che nel bosco non sono autorizzabili piani e/o progetti e interventi che comportano trasformazioni della vegetazione forestale, salvo quelle volte al ripristino/recupero di situazioni di degrado e le normali pratiche silvicolturali e che va evitato il danneggiamento delle specie vegetali autoctone, l’eliminazione di componenti dell’ecosistema e la modificazione dell’assetto idrogeologico.

I lavori abusivi effettuati nel bosco hanno determinato invece l’alterazione permanente dello stato dei luoghi, dell’assetto idrogeologico del territorio e il mutamento dell’aspetto esteriore della zona, il tutto in violazione della vigente normativa in materia ambientale. L’aver depositato materiali provenienti dall’attività edilizia di demolizione e dalla fresatura o frantumazione della pavimentazione stradale bitumata sulla sede della pista forestale, ha di fatto concretizzato una gestione illecita di rifiuti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *