Sequestrati rifiuti nel pre-parco della Murgia Materana

Si tra di 25.600 mc di rifiuti in un’area di 12.310 mq. L’intervento è della Guardia di Finanza

 

È stato eseguito da parte della Guardia di Finanza il sequestro preventivo di un’area di oltre 12.000 mq adibita a discarica, all’interno del pre-parco del Parco della Murgia Materana, sulla quale è stato realizzato abusivamente un piazzale destinato alla raccolta di rifiuti di vario genere, in un’area sottoposta a vincoli paesaggistici.

Il servizio in materia di tutela ambientale ed edilizia, ha consentito di segnalare alla Procura della Repubblica di Matera 3 persone fisiche per le ipotesi di reato di “modificazione permanente dello stato materiale e della conformazione del suolo” nonché per “abbandono di rifiuti”.

L’impresa esecutrice è stata segnalata per responsabilità amministrativa in conseguenza dei reati ambientali attribuiti al rappresentante legale.

Mediante l’accurata elaborazione dei rilievi fotogrammetrici eseguiti è stato possibile evidenziare che per la realizzazione del piazzale abusivo sono stati utilizzati oltre 25.000 mc di rifiuti edilizi ed altre tipologie di materiale in corso di categorizzazione.

Il sequestro dell’area e dei rifiuti è stato inizialmente effettuato d’iniziativa e successivamente è stata data esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP del Tribunale di Matera su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Articoli correlati