Sequestrati contenitori per gli alimenti a Castellana Grotte

foto archivio

Circa 15 mila articoli scoperti dai Carabinieri dei NAS di Bari in un garage utilizzato illegalmente per la produzione

 

Nel corso di una serie di controlli a tutela della salute dei consimatori, i Carabinieri NAS di Bari hanno scoperto a Castellana Grotte un garage utilizzato illegalmente per la produzione di contenitori destinati al contatto con gli alimenti. Questi contenitori, in cartone, di varie tipologie, erano privi delle indicazioni previste dalla normativa vigente. Assenti anche le indicazioni relative ai materiali utilizzati per la produzione e alle precauzioni d’uso.
Al termine degli accertamenti, i Carabinieri hanno richiesto l’intervento dello SPESAL della ASL di Bari, che ha disposto la sospensione della produzione e dell’attività lavorativa. Successivamente, i militari hanno sequestrato circa 15 mila articoli risultati irregolari, per un valore complessivo di circa 2.000 Euro.

Al titolare dell’attività sono state contestate sanzioni amministrative per circa 6 mila euro.

La normativa di riferimento è il regolamento europeo CE 1935/2004 che prevede principalmente che i contenitori non rilascino componenti e non modifichino la composizione degli alimenti. È prevista anche l’etichettatura, che spiega le modalità d’uso, la tracciabilità e la conformità. In assenza di questi requisiti e del rispetto di tali regole, i prodotti sono considerati irregolari e potenzialmente pericolosi per la salute.

Articoli correlati