Sequestrati 630 medicinali e cosmetici pericolosi in aeroporto

La scoperta della Guardia di Finanza di Bologna e dell’Agenzia delle Dogane. I prodotti erano in possesso di un cittadino ghanese

Nei giorni scorsi, i finanzieri di Bologna e i funzionari della Dogana, durante alcuni controlli nell’aeroporto “Marconi” effettuati sui passeggeri provenienti dalla rotta africana, hanno scoperto oltre 630 pezzi tra antibiotici, anti infiammatori, cortisonici e creme cosmetiche, sprovvisti di idonea certificazione medico sanitaria e delle prescritte autorizzazioni ministeriali, in possesso di un cittadino ghanese.

L’introduzione di farmaci sul territorio nazionale senza le prescritte autorizzazioni dell’AIFA è vietata. Pertanto tutti i prodotti rinvenuti sono stati sequestrati mentre l’uomo è stato denunciato

pertanto sottoposti a sequestro penale e il responsabile denunciato alla locale Procura della Repubblica per le violazioni al regolamento sui prodotti cosmetici e del codice comunitario sui medicinali ad uso umano.

 

Articoli correlati