Sentieri, vette e parchi nell’ultimo Ecoweekend di gennaio

L’ultimo Ecoweekend di gennaio offre ancora un ventaglio di offerte escursionistiche invidiabile. In  un periodo in cui trekking e uscite fuoriporta dovrebbero essere per “pochi intimi”, le temperature permettono invece di proporre a un numero consistente di persone una serie di appuntamenti. Ed ecco, come da tradizione, un elenco di eventi green proposti in Puglia

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com

Sentieri delle Carubelle

Un percorso serpeggiante che scende giù dai monti verso il mare, percorrendo uno dei tanti sentieri della Murgia dei Trulli. Attraverso la rigogliosa macchia mediterranea nelle contrade di Monopoli si giunge fino alla Piana degli Ulivi Secolari che da sempre primeggiano su immensi terrazzamenti e distese di roccia come maestosi e contorti monumenti naturali.
Un trekking con la magia delle carrube è in programma domenica 28 gennaio, proposto da Pugliatrekking in collaborazione Natura Humana e la Signora delle Carrube. A Monopoli, il percorso sarà una sorprendente caccia al tesoro tra gli ulivi che celano primordiali e spettacolari alberi di Carrubo, dalla corteccia rossa, dai frutti dall’inconfondibile dolcezza, caramelle di un tempo e da preziosi carati per semi che da sempre si intrecciano con la storia antica di questo territorio. Info pugliatrekking.com

Le pietre figurate

A Locorotondo nella suggestiva location della Masseria Ferragnano, sabato 27 gennaio, la mostra Suiseki: antica arte giapponese delle pietre figurate. La mostra è comprensiva di visita guidata al Giardino Storico della Masseria e del Museo Bonsai con calice di vino e snack pugliesi. Info 3246864564.

La Casa Rossa, crocevia di Puglia

In occasione della Giornata della memoria, domenica 28 gennaio Cooperativa Serapia propone la visita in in uno dei luoghi di commemorazione delle vittime dell’olocausto: “la Casa Rossa”. A pochi chilometri dal centro di Alberobello sorge un edificio storico, che durante il secolo scorso ha visto vicende oscure della storia del nostro Paese. Nata come Istituto Agrario, la “Casa Rossa” fu requisita negli anni trenta dal regime fascista per diventare, campo di internamento, concentramento, transito, confino e prigionia. Questo luogo, che è stato attraversato da vicende dolorose, è anche testimonianza ed esempio di umanità e solidarietà della comunità di Alberobello che, lontana dai pregiudizi e discriminazioni, in quegli anni si è attivata per l’accoglienza e l’integrazione di chi era visto come nemico.
Il cammino prenderà avvio proprio da questo luogo di grande valenza storica e umana, immerso in una lussureggiante campagna in località Albero della Croce. Si percorreranno poi bianchi sentieri e antiche mulattiere delimitate muretti a secco e stradine di campagna che incorniciano distese di seminativi punteggiati da fragni e roverelle monumentali. E poi masserie, trulli-palmento, pascoli, ci faranno strada sulla via del ritorno. Info: 3470081412.

Weekend in vetta

Due giorni sul Gargano, due giorni vicini, ma non troppo, alla sua vetta più alta, Montecalvo. Sabato 27 e domenica 28 gennaio si avrà a disposizione un bellissimo rifugio scout attrezzato con letti (camerate) e cucina con pasti a cura del team Garganowunderland. Ci si affaccerà nel pomeriggio di sabato, dopo il check in, in quel balcone naturale che è Coppa d’Incero ammirando tutto il Gargano Nord, per poi scendere giù e trascorrere insieme un pomeriggio comunitario con attività organizzate dal team, in attesa della cena. Il giorno dopo si affronterà il trekking per guadagnare la cima di Monte Calvo con un sentiero alternativo a quelli già percorsi, partendo proprio dal rifugio per ritornarvi poi per il pranzo. Info 3807519773

Parco archeologico Rudiae

Proseguono le visite guidate nel Parco archeologico di Rudiae a Lecce: ogni sabato alle 15 e domenica alle 11 (ingresso 8/6 euro) il pubblico sarà accompagnato alla scoperta della città prima messapica (VII sec. a.C.) e poi romana (III sec. a.C.), nota soprattutto per aver dato i natali al padre della letteratura latina Quinto Ennio (239-169 a.C.).  Info parcoarcheologicorudiae.it

Mottola – Bosco di Sant’Antuono

Camminare in maniera lenta per riconnettersi allo spirito del bosco. A Mottola ‘Cambio Passo’ propone un giro nel Bosco Sant’Antuono, sabato 27 gennaio, per trascorrere la giornata tra bellissimi esemplari di querce secolari all’interno di un paesaggio boschivo invernale. Si avrà poi modo modo di godere di una incredibile vista panoramica sul Golfo di Taranto e di visitare l’oasi WWF di Monte Sant’Elia, dove dagli anni ‘70 agli anni ‘90 ha vissuto uno dei primi esempi di comunitá ecosostenibili in Italia, vivendo in perfetta sintonia con l’ambiente circostante. L’evento é in collaborazione con il WWF Trulli e Gravine. Non sará una semplice escursione, per cui non mancheranno pratiche di contemplazione dell’ambiente, esplorazioni sensoriali, dialoghi consapevoli e condivisioni tra i partecipanti. Info qui.

Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio

Con questa escursione naturalistica, sempre accompagnati dalle Guide Ambientali Escursionistiche, sabato 27 gennaio si esplora il Parco Naturale di Porto Selvaggio, uno dei luoghi più suggestivi di tutto il Salento. In programma Hiking & Trekking lungo il Sentiero dell’Uluzziano alla scoperta della storia dell’Uomo di Neanderthal e dell’Uomo Sapiens. Si cammina attraverso un percorso naturalistico mozzafiato lungo la costa ionica del Salento, caratterizzato da alte e panoramiche falesie, fresche pinete e macchia mediterranea che lambisce il mare, grotte marine e sorgenti che si gettano in mare formando piscine naturali di imparagonabile bellezza. E ancora, Trekking circondati dalla macchia mediterranea, immersi nei profumi intensi di erbe aromatiche, faremo un salto nella preistoria tra grotte e insediamenti rupestri. Info www.naturalmentesalento.it

La Gravina di Massafra

Alla scoperta del villaggio rupestre della Gravina di Massafra. Domenica 28 gennaio è in programma un viaggio attraverso il tempo dove le pietre raccontano storie centenarie e la natura si intreccia con l’arte umana. L’avventura inizia tra gli intricati sentieri della Gravina “Madonna della Scala”, alla scoperta dell’affascinante insediamento rupestre Galito, proseguendo verso la chiesa rupestre di Sant’Angelo in Torella, un luogo intriso di fascino e mistero ed infine deliziandosi con gli scenari mozzafiato della Gravina Colombato Famosa. Info www.18meridianoescursioni.it

Parco dell’Alta Murgia

Domenica 28 gennaio trekking nel parco nazionale dell’Alta Murgia. E’ la volta di un trekking da godere in tutta tranquillità in un percorso di rilevanza naturalistico – paesaggistica ed archeologica: le Casette di Castigliolo, in territorio di Altamura.
In programma la visita del sito archeologico e il percorso tratturo regio, con pranzo a sacco e, a seguire, visita a grotta Curti Li Rizzi. Info 3476490082.

Il castello Acquaviva d’Aragona

Domenica 28 gennaio si va a caccia di misteri e leggende della Torre Maestra, la più imponente torre del castello di Conversano. Dalla sommità della torre ammireremo il vasto panorama che spazia dalla città alla campagna sino al mare e al promontorio del Gargano quando il cielo è cielo. E ne sapremo di più sulla dimora dei conti Acquaviva d’Aragona e sulle vicende storiche di Conversano. L’occasione è ghiotta per visitare, in maniera autonoma e al costo aggiuntivo di 5 euro, il polo museale MUSeCO con la pinacoteca Finoglio, la pinacoteca Netti, appena ritornata e riallestita, gli abiti d’epoca e i reperti archeologici per riscoprire la storia più antica di Conversano. Info: 3665999514.

La nuova area sport

Sabato 27 gennaio, alle ore 11, l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, accompagnato dal presidente del Municipio V Vincenzo Brandi, interverrà all’inaugurazione della nuova area sport in via Minervino, a Palese, appena terminata. L’obiettivo dell’intervento, dell’importo di 130mila euro, è quello di coniugare salute e sport all’aria aperta con l’inserimento di attrezzature sportive e nuove piantumazioni di alberi e cespugli nell’area dove recentemente il Comune di Bari ha realizzato un playground, con un campo polifunzionale per il basket e la pallavolo, e nei pressi dell’intervento di forestazione urbana realizzato nell’ambito della campagna nazionale “Mosaico verde”. Parteciperanno all’evento i membri del comitato cittadino Zona 167, che per l’occasione ha organizzato una festa di quartiere.

Evoluzione Naturale

Il 28 e 29 gennaio, Grottaglie sarà il palcoscenico di un evento per gli appassionati di enologia:  “Evoluzione Naturale” farà il suo ritorno, trasformando l’Antico Convento dei Cappu tempio dedicato ai vini naturali.

Oltre 60 vignaioli provenienti da tutta Italia, ma anche dall’Austria, Spagna, Slovenia e Libano convergeranno in questo scenario carico di cultura a pochi passi dal cuore storico della città. Ognuno di loro porterà con sé un tesoro in degustazione, regalando ad operatori del settore ed appassionati oltre 400 etichette tutte da scoprire. “Evoluzione Naturale” non è solo un incontro con il vino, ma una full immersion nelle storie, nelle tecniche e nell’arte che caratterizza il modo di produrre vino artigianale. Info: evoluzionenaturale.org

Articoli correlati