Sentieri, oasi, laghi e trekking: è ricco di eventi l’Ecoweekend di primavera

Masseria Calderoso

E’ il primo Ecoweekend di primavera. E con le lancette da spostare avanti di un’ora, si avranno a disposizione giornate più “lunghe”, per godersi le uscite fuoriporta. Numerosi, anche in questo fine settimana, gli appuntamenti tra passeggiate, escursioni, trekking e visite guidate in ogni angolo della regione

 

Non solo Giornate FAI, dunque, nel programma del weekend. Oltre alle aperture speciali di luoghi solitamente inaccessibili, la Puglia ospita una serie di iniziative ed eventi. E l’invito, a causa di alcune limitazioni ancora presenti perché legate al timore di una diffusione della pandemia, resta quello di contattare in anticipo gli organizzatori degli eventi per conoscere eventuali restrizioni e modalità di accesso.

Plastic free walk

Uno dei sentieri più belli della Murgia dei Trulli tra vecchie mulattiere e boschi dalle secolari querce, colmi di vegetazione tipica in cui però è facile anche imbattersi nel rifiuto a causa del facile occultamento. Pugliatrekking propone per sabato 26 marzo un’escursione con raccolta dei rifiuti e pulizia del percorso targata Plastic free walk nel Canale di Pirro, a Monopoli. Camminando a passo lento e armati di guanti o pinze e sacchi si raccoglieranno i rifiuti di vario genere incontrati sul percorso. Info: www.plasticfreeonlus.it

Escursione a Piazza dei Lupi

Bosco delle Pianelle: escursione a Piazza dei Lupi

Avventurosa escursione nel Bosco delle Pianelle in compagnia delle guide della Cooperativa Serapia. Sabato 26 marzo si va alla scoperta di pascoli di cavalli murgesi, querce secolari, tra cui un fragno monumentale dai rami discendenti, percorrendo sentieri immersi nella macchia mediterranea fino a Piazza dei Lupi, colle dal quale è possibile godere di una vista mozzafiato sul golfo di Taranto fino ai monti della Basilicata. Piazza dei Lupi, dal nome decisamente evocativo, è nel Bosco delle Pianelle, al limite della gravina omonima, sito dove sono state rilevate tracce di frequentazione umana del II millennio a. C.. In cima al colle si raggiunge, infatti, una specchia monumentale, probabilmente dolmenica.
Info: www.cooperativaserapia.it

Parco naturale Costa Ripagnola

“Alla scoperta del Posto che non c’è”. Sabato 26 Leonardo Diana, guida ambientale escursionistica associata Aigae con la co-guida Ester Giglione, accompagneranno in cammino nel bellissimo Parco Naturale Regionale Costa Ripagnola, un lembo di terra fra le frazioni di Cozze (Mola di Bari) e San Vito (Polignano), alla scoperta del magico Posto Che Non C’è, percorrendo sentieri costieri e all’interno della macchia mediterranea. Il tratto interessato fa anche parte della famosa Via Francigena, tappa Mola di Bari – Monopoli. Durante il percorso, ci sarà un momento di raccoglimento, per una meditazione sonora a cura del polistrumentista Jack Sorressa. Info 3515215132.

Oasi LIPU Gravina di Laterza

Nella Terra delle Gravine, tra Laterza e Ginosa. Domenica 27 marzo escursioni lungo il ciglio della gravina di Laterza, il canyon più grande d’Europa, e al villaggio rupestre medievale della gravina di Ginosa. La giornata sarà composta da due parti: la mattina dedicata all’esplorazione della gravina di Laterza, che sorprenderà per la sua maestosità, mentre il pomeriggio, dopo il pranzo a sacco, si esplora la gravina di Ginosa, con il centro storico e il fascinoso villaggio rupestre medievale di Rivolta. Info 3665999514.

RocaVecchia

Domenica a Roca Vecchia la storia raddoppia. Nel sito archeologico di Melendugno alle ore 11 visita guidata all’interno dell’area archeologica in località Castello, lungo i percorsi che dall’età del Bronzo conducono fino al Tardo Medioevo. Contemporaneamente i bambini saranno impegnati con “La caccia nella preistoria” – laboratorio esperienziale sull’utilizzo delle tecniche e degli strumenti per la caccia. Info 3882555704

Laghi Alimini, Riserva Naturale e Baia dei Turchi

Laghi Alimini, Riserva Naturale e Baia dei Turchi

Naturalmente Salento propone un tour alla scoperta di uno dei paesaggi più suggestivi della penisola salentina: la Riserva Naturale dei Laghi Alimini e la Baia dei Turchi. Questi ambienti, per la biodiversità e la presenza di habitat particolari, sono protetti a livello comunitario e considerati SIC ovvero “Sito di Importanza Comunitaria”.

Insieme alle Guide Ambientali ed Escursionistiche, sabato 26 si visita il territorio che racchiude questo meraviglioso scenario naturale situato a nord di Otranto. Si esplora il lago naturale Alimini Grande e Fontanelle e Alimini piccolo, in uno splendido trekking lungo il perimetro dei laghi, facendo Birdwatching per osservare gli uccelli acquatici, come il Falco di Palude o l’Airone cenerino, affacciandosi lungo lu Strittu, il lungo canale naturale che li unisce.

Si scoprono poi anche i resti di un antico Villaggio Bizantino e uno del Neolitico, esplorando la Grotta del Pellegrino e la Grotta Sacara. Info: 3387799477

Sulle sponde del Mar Piccolo

Turisti a Taranto organizza domenica 27 marzo una interessante escursione con visita guidata lungo le sponde del secondo seno del Mar Piccolo di Taranto, luogo suggestivo e di incantevole fascino. L’itinerario comprenderà un percorso a piedi lungo un tratturo di campagna con partenza dal piazzale esterno all’ex convento dei Battendieri fino alla antica masseria di San Pietro Imperiale.

Si potranno osservare anche preziose testimonianze archeologiche, come i resti di cave greche, sepolture medievali e i binari della vecchia ferrovia che un tempo costeggiavano il Mar Piccolo. Dalla collinetta prospiciente il fiume Cervaro si ammirerà lo scenario straordinario del Secondo Seno del Mar Piccolo concludendo l’escursione con passeggiata sul pontile prospiciente la sua foce. Info 3335029991

Lo scoglio, la città e l’eremita

Tra gli appuntamenti di PugliArte per il weekend, domenica 27 ore 17.30 “Walking dalla città allo scoglio, la città e l’eremita”. Partendo dal paese arroccato sulla scogliera passando per cappelle e conventi, si arriva a contemplare le collezioni open air della fondazione Pino Pascali. Attraverso una antica strada rurale, si cammina ammirando il tramonto rosa della Puglia tra di storie antiche e mitologiche, il tutto godendo di uno scorcio unico su Polignano e la sua isola. Punto d’incontro: Piazza Trinità c/o largo antistante la chiesa della trinità (Polignano). Info 3403394708.

Trekking e formaggi

Abbazia Ss. Trinità Monte Sacro

Trekking all’Abbazia di Monte Sacro e laboratorio di degustazione formaggi con Gargano Natour. Si trascorre la giornata di domenica 27 nel territorio di Mattinata, nel Parco Nazionale del Gargano. Camminando nella lecceta si sale  fino a 850 metri di quota, raggiungendo uno dei luoghi più suggestivi del Gargano: le rovine dell’abbazia medievale di Monte Sacro, immersi nei colori e negli odori che sono anche parte del pascolo di mucche, capre e pecore, protagoniste della tradizione casearia mattinatese. Dopo aver scoperto ed esplorato le rovine dell’Abbazia, guidati da Matteo Granatiero, esperto di prodotti del territorio, si degustano diverse tipologie di formaggio approfondendo caratteristiche sensoriali e tecniche di lavorazione. Info garganonatour.it

Fiorisci primavera

Altro trekking di primavera con Gargano Natour è a Calderoso con pranzo in agriturismo. Domenica 27 marzo si parte dalla storica Masseria Calderoso e, camminando nel paesaggio, tra ulivi secolari e piante in fiore, si giunge all’imbocco della Valle di Vituro, tra le più interessanti del Gargano per le sue tracce storiche di vita pastorale. Questa era una delle antiche vie di accesso al Gargano dal Tavoliere delle Puglie. A far da contorno il paesaggio agrario terrazzato della valle, con le numerose testimonianze della vita agro-pastorale che un tempo qui era presente, come case-grotta e un curioso arco dedicato a San Michele costruito sull’antica mulattiera. A fine escursione è prevista la visita alla masseria storica di Calderoso con la sua chiesetta del ‘700 e il frantoio storico. Info garganonatour.it

Articoli correlati