Scuola, in Puglia si riparte in sicurezza?

Foto: Ruben Rotundo

Confermata la data del 23 agosto per le prenotazioni 12-18 anni. Saranno le singole scuole a contattare gli studenti. Ma resta irrisolto il nodo-trasporti. Nuovo record di somministrazioni nell’Hub Fiera del Levante a Bari

Il 29 luglio sapremo con certezza come il Governo pensa di far partire in sicurezza il prossimo anno scolastico. Domani infatti il Ministro dell’Istruzione Bianchi presenterà alle regioni il pacchetto di misure previste per la ripartenza di un anno scolastico che è  ormai alle porte ma che è ancora in alto mare.

L’obiettivo del Ministro Bianchi e del Presidente del Consiglio Draghi sembra, da come se ne sta parlando in questi giorni, non negoziabile: e cioè bisogna ripartire in presenza e per garantire classi piene – sia pur con l’obbligo della mascherina – non resta che l’obbligo vaccinale almeno su tutto il personale scolastico.

Green Pass per i viaggi di istruzione

Intanto le Regioni si preparano ad affrontare questo nodo, particolarmente complesso perché si porta appresso una questione di non secondaria importanza come i trasporti. E si pensa anche ad un ritorno alla normalità quasi completo, al punto che Paolo Radici, Presidente dell’A.I.A.T.S. – Associazione Italiana Aziende del Turismo Scolastico -, l’organizzazione che rappresenta la quasi totalità delle Agenzie che si occupano di turismo scolastico in Italia chiede un Green pass per partecipare ai viaggi di istruzione.

«Il nostro settore – spiega Radici – è stato il più colpito dalla pandemia; i viaggi di istruzione sono tutti fermi dal 20 febbraio 2020; il nostro comparto è stato devastato dalla crisi, ma a subire i danni maggiori sono stati gli studenti e le studentesse: i viaggi di istruzione sono delle esperienze culturali, formative e sociali fondamentali nella crescita dei cittadini. Tutti noi abbiamo ricordi bellissimi collegati alle gite. La pandemia ha privato i ragazzi anche di questo pezzo di vita. Vogliamo ripartire – continua Radici – ma vogliamo farlo in piena sicurezza. Devono essere sicuri i viaggi e devono essere serene le famiglie che ci affidano i ragazzi. Per questo motivo, forse in controtendenza con quello che altri settori economici stanno dicendo in queste ore, chiediamo al governo di stabilire l’obbligo per gli studenti che vogliono partecipare ai viaggi di istruzione di avere il green pass».

Vaccinazioni, in Puglia dal 23 agosto via alle prenotazione per la fascia 12-18 anni

PIER-LUIGI-LOPALCO
Lopalco: “Stimiamo che l’iniziativa avrà successo come è già accaduto a giugno con i maturandi”

E in Puglia? La Regione conferma quanto annunciato da tempo, ossia che dal 23 agosto partiranno le prenotazioni per gli over 12, in modo da aprire l’anno scolastico il 20 settembre. Saranno le singole scuole, secondo un ordine quotidiano già stabilito, a indicare di volta in volta agli studenti di ognuna delle 7mila classi delle scuole medie inferiori e superiori in quale hub recarsi, tutti assieme e alla stessa ora, per essere vaccinati “in blocco” innalzando così l’uno con l’altro i livelli di garanzia della salute.

«Stimiamo che l’iniziativa avrà successo come è già accaduto a giugno con i maturandi che si sono presentati in massa nelle strutture vaccinali, anche in quella occasione classe per classe sulla base delle indicazioni ricevute dalle scuole», spiega a Orizzonte scuola l’assessore regionale alla Sanità Pier Luigi Lopalco. Che non pare preoccupato per le manifestazioni no vax, e che può contare sui dati dei già vaccinati tra i 12 e i 18 anni che oscillano tra il 25 e il 30% a seconda delle Asl.

Trasporti, Leo: “Noi pronti per ripartire in presenza”

Ma non tutto sembra filare liscio. Infatti non è stato ancora sciolto il nodo trasporti, affrontato (ma sarebbe il caso di dire non affrontato) la settimana scorsa nel Tavolo Permanente Regionale per l’avvio dell’anno scolastico 2021/2022, alla presenza dell’assessore all’Istruzione della Regione Puglia Sebastiano Leo, dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, delle organizzazioni sindacali e dei protagonisti del mondo della scuola.

Tra i temi trattati, legati all’emergenza Covid 19, anche la questione dei e dei TOSS (Team operatori sanitari scolastici) previsti già per questo anno scolastico ormai agli sgoccioli e mai entrati in azione.

«L’anno scolastico che sta per cominciare sarà in presenza. Questo è il mio impegno», rassicura l’assessore Leo. «È importante che i ragazzi siano coperti almeno da una prima dose di vaccino e, se possibile, anche dalla seconda prima dell’avvio dell’anno scolastico. L’ obiettivo è quello di raggiungere tutti gli studenti per poter garantire un anno scolastico in presenza ma che sia in massima sicurezza». E a proposito dei trasporti, «qualora si decidesse di scaglionare l’orario d’ingresso saranno garantiti i mezzi di trasporto per ogni fascia oraria. Il piano è pronto e le risorse ci sono per poter lavorare in sicurezza», spiega l’assessore. Sull’argomento l’assessora ai Trasporti Anita Maurodinoia non si è espressa.

La campagna vaccinale: continua l’effetto green pass

Dopo il boom di prenotazioni del 23 luglio, quando in seguito alle dichiarazioni del Premier Draghi, rispetto alla media dei giorni 19-22 luglio, le prenotazioni per la vaccinazione anticovid in Puglia sono più che raddoppiate, con un aumento percentuale del 131,87%, la campagna continua a ritmo sostenuto in tutte le ASL pugliesi. Alle ore 17 di ieri, erano 4.562.067 le dosi di vaccino somministrate sino ad oggi in Puglia, cioè il 96.2% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza.

Guida la volata la ASL Bari, con 11.341 vaccinazioni, di cui 3.294 prime dosi e 8.047 seconde, le vaccinazioni nella giornata di lunedì. Il record lo stabilisce ancora una volta l’Hub Fiera del Levante di Bari con 2.239 vaccinazioni in 24 ore. E’ il punto più alto toccato nel centro vaccinale più grande della Puglia, in cui sino ad oggi sono state somministrate oltre 125mila dosi di vaccino anti-Covid, 42.783 solo nel mese di luglio.

vaccinazione studenti
Dal 23 agosto uffici scolastici e scuole organizzeranno le vaccinazioni per gli studenti dai 12 anni in su

Supera quota mille anche Bitonto con 1.149 vaccinazioni; buoni i risultati di Putignano con 908, Mola (875), Sammichele di Bari (833), Catino-Bari (825), Gravina (816), Monopoli (603) e Acquaviva (588). La copertura vaccinale nel territorio barese ha già raggiunto il 77% della popolazione dai 12 anni in su, vaccinato con almeno una dose, mentre il 59% ha completato il ciclo di immunizzazione con doppia o singola dose.

Nella Asl di Brindisi le vaccinazioni proseguono con una media di oltre 4mila somministrazioni al giorno. Finora le dosi somministrate sono 451.447, di cui 253.711 prime dosi e 197.736 seconde. Continua, inoltre, l’azione di chiamata attiva per raggiungere quanti non si sono ancora vaccinati.

Nella Asl Bt dall’inizio della campagna vaccinale a oggi sono state somministrate un totale di 397858 dosi di vaccino di cui il 67% prima dose, mentre il 48% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale.

Dall’avvio della campagna vaccinale in provincia di Foggia sono 676.518 le somministrazioni effettuate. Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino il 64,3% della popolazione con 388.571 prime dosi somministrate; ha invece concluso il ciclo vaccinale il 46,7% della popolazione, con 287.947 seconde dosi. I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 151.954 dosi di vaccino di cui 18.670 a domicilio.

 Anche la Asl Taranto presenta buoni risultati: nella provincia jonica, dall’inizio della campagna vaccinale sono state somministrate, in totale, circa 644mila dosi di vaccino. Circa 294mila cittadini hanno completato il ciclo vaccinale.

.

Articoli correlati