Scoperta un’officina isolata in una discarica abusiva

I finanzieri di Frascati hanno notato uno strano viavai di veicoli in una zona isolata

 

Inquinamento ambientale e gestione non autorizzata dei rifiuti. Per questi reati è stata denunciata una persona alla Procura della Repubblica di Velletri dopo che la Guardia di Finanza di Roma ha scoperto un’area di 2.500 metri quadrati adibita a discarica abusiva, in cui veniva svolta l’attività di riparazione di autoveicoli senza alcuna autorizzazione amministrativa.

L’intervento è scaturito dopo che le Fiamme Gialle di Frascati hanno notato, nel corso del normale pattugliamento del territorio, un viavai di auto e mezzi in una zona isolata. Questi movimenti hanno insospettito i militari che hanno subito eseguito alcuni accertamenti. Così hanno individuato un’officina completamente abusiva, in un terreno dove venivano stoccati rifiuti speciali pericolosi e inquinanti, che avrebbero potuto contaminare il sottosuolo e le falde acquifere.

La Guardia di Finanza ha così scoperto 48 carcasse di auto, numerosi pneumatici usati, motori e pezzi meccanici di ogni tipo, detriti provenienti da lavorazioni edili, batterie usate e fusti di olio esausto corrosi, con evidente sversamento dei liquidi nel terreno.

Per comprendere l’effettivo danno ambientale sarà necessario eseguire ulteriori indagini, mentre sono attualmente in corso accertamenti sul giro d’affari dell’officina e sull’attività della raccolta rifiuti, ai fini dell’IVA, dell’IRAP e delle imposte sui redditi.

Articoli correlati