Input your search keywords and press Enter.

Sassi di Matera, lavori in corso

A Matera si moltiplicano i cantieri in vista del 2019, quando la città sarà per un anno capitale europea della Cultura. Sono stati aggiudicati, infatti,  alla ditta Cataldi Restauri i lavori di realizzazione dei percorsi agevolati nei Sassi che termineranno nei prossimi 18 mesi. L’intervento costerà a base d’asta 555.723,34 euro.

In accordo con i pareri espressi dalla Soprintendenza, tra i Sassi   sono previste pavimentazioni in chiancarelle e basole di pietra calcarea

In accordo con i pareri espressi dalla Soprintendenza, tra i Sassi sono previste pavimentazioni in chiancarelle e basole di pietra calcarea

«Obiettivo dei lavori  – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Antonella Prete – che rientrano nell’ambito di quel “Cantiere Matera” che trasformerà la città, è quello di rivitalizzare l’antico contesto dei Sassi attraverso il restauro urbano degli spazi e degli immobili degradati, per poter ottenere una ricaduta positiva sia sotto il profilo sociale che di fruizione turistico-culturale».

Gli interventi riguarderanno l’adeguamento  dei percorsi pedonali  fra via   Lombardi e via Fiorentini  anche con lo scopo di consentire ai diversamente abili  l’accessibilità ai luoghi. In questo senso si provvederà alla realizzazione di adeguate rampe di raccordo. Grazie alle nuove pavimentazioni si potrà, inoltre,  direzionare il deflusso delle acque meteoriche.

In accordo con i pareri espressi dalla Soprintendenza,  sono previste pavimentazioni in chiancarelle e basole di pietra calcarea che hanno, nel tempo,  dimostrato ottima resistenza all’usura. I materiali verranno trattati in modo da renderli  più sicuri per  l’attraversamento perdonale. Particolare attenzione verrà posta anche alla riqualificazione dei parapetti. Il progetto è caratterizzato anche dalla realizzazione di un ascensore al rione Casalnuovo  che consentirà di raggiungere in modo agevole e piacevole l’area destinata ad ospitare il Museo Dea (Demoetnoantroplogico).

Tra le ultime iniziative messe in atto in vista del 2019, c’è il servizio Freccialink che dal 12 giugno collega su gomma Matera a Salerno, quindi alla tratta dell’Alta velocità . Ricordiamo che Matera è una  città dove manca il collegamento diretto con la Ferrovia dello Stato e che attiualmente si sta lavorando  per poter attrezzatre le Fal (Ferrovie Appulo lucane), le uniche attualmente sul territorio. Secondo le previsioni entro il 2019 la tratta Matera-Bari si potrà effettuare in meno di 60 minuti

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *